Spending review, la Regione: «Nel 2018 risparmiati altri 217 milioni di euro»

Da Bologna: «Da inizio legislatura recuperati 662 milioni, rafforzando la qualità dei servizi. Anche grazie a questi fondi sono stati aboliti il superticket e il ticket base sulle prime visite specialistiche»

Altri 217 milioni risparmiati nel 2018, che sommati ai 445 del triennio precedente (2015-2017) portano la spending review dell’Emilia-Romagna a oltrepassare abbondantemente il mezzo miliardo di euro, toccando quota 662 milioni. Un traguardo raggiunto dalla Regione grazie all’attività dell’Agenzia Intercent-ER - la Centrale unica per gli acquisti della pubblica amministrazione attiva sulla gestione di gare e bandi da Piacenza a Rimini - che ha permesso la razionalizzazione e una maggiore efficacia della spesa, e conseguentemente reso disponibili risorse umane e finanziarie destinate a migliorare i servizi per i cittadini, a partire da quelli sanitari. Anche grazie a questi risparmi, infatti, è stato possibile effettuare migliaia di stabilizzazioni e di nuove assunzioni, tutte a tempo indeterminato, di medici, infermieri, ostetriche, operatori e tecnici nel Servizio sanitario dell’Emilia-Romagna (9.100 nel triennio 2016-18 e altre 1.200 nei primi tre mesi 2019) ed eliminare, da gennaio di quest’anno, il superticket per i nuclei familiari conredditi fino a 100mila euro, oltre al ticket base da 23 euro sulle prime visite specialistiche per le famiglie con almeno due figli a carico. A conferma della qualità del lavoro svolto, nel 2018 Intercent-ER ha sottoscritto un protocollo con la Centrale acquisti della Regione Lazio, per rendere disponibile il proprio know-how: le Aziende sanitarie e gli Enti regionali laziali hanno quindi potuto utilizzare - a partire dallo scorso ottobre e anche per l’anno in corso - la piattaforma dell’Emilia-Romagna SATER per lo svolgimento di autonome procedure di gara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Report 2018 - approvato dalla Giunta regionale nell’ultima seduta - evidenzia altri numeri significativi: un valore delle convenzioni stipulate di oltre 700 milioni di euro; l’ammontare complessivo degli ordinativi di fornitura da parte degli Enti e delle Amministrazioni dell’Emilia-Romagna di poco inferiore a 1,5 miliardi; quasi la metà della spesa sanitaria intercettata da Intercent-ER (46%). Nel 2018, i quasi 500 enti regionali che aderiscono al sistema di intermediazione dell’Agenzia Intercent-ER hanno potuto conseguire importanti economie di scala, con riduzioni di prezzo talora anche del 43% rispetto a quanto speso in precedenza nell’acquisto dei beni e servizi più diversi, tra cui farmaci, dispositivi medici, arredi per ufficio, fotocopiatrici, carta e pc, servizi informatici, fino ai servizi postali e di facchinaggio. Nel corso del 2018 l’Agenzia ha aggiudicato 30 convenzioni quadro, per un valore di oltre 704 milioni di euro; inoltre, sono state bandite 15 gare, per un valore complessivo che sfiora i 780 milioni. 498 gli Enti che hanno acquistato beni e servizi tramite le convenzioni quadro dell’Agenzia: la maggior parte delle Amministrazioni (Enti locali, Enti regionali, Aziende sanitarie, Università) effettuano dunque acquisti in questo modo. Le Aziende sanitarie si confermano le maggiori utilizzatrici delle convenzioni, con più dell’80% degli ordinativi emessi nel corso dell’anno; e sempre nel 2018, Intercent-ER ha conseguito la certificazione ISO 9001 per i processi di centrale di committenza, a ulteriore garanzia dell’efficacia e dell’efficienza del sistema regionale di acquisto di beni e servizi.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento