Spending review, la Regione: «Nel 2018 risparmiati altri 217 milioni di euro»

Da Bologna: «Da inizio legislatura recuperati 662 milioni, rafforzando la qualità dei servizi. Anche grazie a questi fondi sono stati aboliti il superticket e il ticket base sulle prime visite specialistiche»

Rafforzata la collaborazione fra le centrali acquisti del Lazio e dell’Emilia-Romagna
Già da alcuni anni Intercent-ER e la Direzione Centrale Acquisti della Regione Lazio hanno sviluppato forme di collaborazione che hanno portato alla definizione di iniziative di acquisto comuni riguardanti importanti beni sanitari quali farmaci, pacemaker e defibrillatori, endoprotesi coronariche, stent vascolari. Nel 2018 la collaborazione si è estesa anche all’e-procurement, con la sottoscrizione di un accordo che ha consentito alla Regione Lazio e alle Aziende Sanitarie ed Enti regionali laziali di utilizzare la piattaforma SATER per la gestione di procedure di gara per beni, servizi e lavori. Pochi giorni fa è stato sottoscritto un ulteriore accordo che prevede che il Lazio acquisisca in riuso sia la piattaforma di Intercent-ER sia NoTIER, importandole nell’infrastruttura tecnologica regionale. Si tratta di un esempio virtuoso di collaborazione istituzionale, che ha consentito lo scambio di esperienze e best practice, nonché un utilizzo più razionale ed efficiente delle risorse pubbliche. 

Continua la crescita del mercato elettronico: +27% nel 2018
Il mercato elettronico di Intercent-ER è la piattaforma informatica dove le amministrazioni possono gestire in autonomia l’acquisto di beni e servizi al di sotto della soglia di rilievo comunitario (circa 230 mila euro), scegliendo tra le proposte di 5.030 fornitori qualificati e abilitati, di cui oltre il 60% hanno sede in Emilia-Romagna. Il forte incremento registrato dal 2015 in avanti nell’utilizzo del mercato elettronico, è proseguito anche nel 2018: +27% rispetto al 2017, passando da 76 a 96 milioni, con oltre 2.450 transazioni effettuate e una crescita dell’utilizzo soprattutto da parte delle Aziende sanitarie, che costituiscono il 66% del valore totale (64,4 milioni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento