Politica

«Stanno sostituendo la nostra gioventù con una di importazione multietnica»

Sit-in della Lega Nord di Piacenza davanti alla Prefettura. Pisani: «Non sono profughi: sono persone senza midollo che scappano invece di lavorare per la loro terra. Vengono in Europa solo per i privilegi»

Il sit-in della Lega davanti alla Prefettura

«Stanno sostituendo la nostra gioventù con una gioventù di importazione multietnica perché, in questo modo, domani riusciranno ad avere maggiori profitti».
A parlare, nome della Lega piacentina, è il segretario Pietro Pisani che nel pomeriggio del 9 maggio era a capo della manifestazione davanti ai cancelli della Prefettura di Piacenza. «Siamo qui per dire basta a questa invasione voluta dai poteri forti e tollerata dal governo debole italiano. Arrivano tante persone che fuggono dalla loro terra, ma non per sfuggire alle guerre: fuggono perché vogliono venire a vedere come si sta in Europa sapendo che saranno accettati e viziati, e ospitati negli alberghi di loro gradimento. Qui fanno quello che vogliono, scappando e lasciando i loro conterranei nella miseria cupa nei rispettivi Paesi d’origine. Non sono profughi: sono persone senza midollo che scappano invece di lavorare per la loro terra. Vengono in Europa solo per i privilegi». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Stanno sostituendo la nostra gioventù con una di importazione multietnica»

IlPiacenza è in caricamento