rotate-mobile
Politica

Stefano Torre torna in Consiglio comunale e si candida per le Politiche

L’ex candidato sindaco Stefano Torre ha seguito per cinque minuti la seduta del Consiglio insieme alla famiglie e ad alcuni simpatizzanti della sua lista, in attesa di lanciare la sua candidatura alle prossime Elezioni Politiche del 2018

L’obiettivo di diventare sindaco o consigliere comunale di minoranza l’ha mancato. Nello scorso giugno gli sono mancati pochi voti per agguantare uno scranno ed entrare ufficialmente nell’agone politico. Stefano Torre, l’uomo “bionico”, il candidato sindaco che ha catturato l’attenzione di tutti i media nazionali - per le sue "sparate" inverosimili - alle scorse Elezioni Amministrative di Piacenza, ha fatto visita in Consiglio comunale – durante la seduta del 23 ottobre – per lanciare la sua candidatura alle Politiche del 2018. Torre, accompagnato dalla moglie, dai figli, dal fratello e da alcuni simpatizzanti, ha sostato a Palazzo Mercanti per qualche minuto con tuba e fascia tricolore. Il suo prossimo obiettivo sono le Elezioni nazionali: Torre proverà a esserci per diventare, a detta sua, Presidente del Consiglio. In diverse città italiane sono sorti in questi mesi dei comitati che sostengono la sua candidatura. Organizzare una sua discesa in campo sarà un compito ancora più arduo, ma Torre proverà a riportare la sua satira anche su scala nazionale. Oggi, dopo una lunga marcia per le vie del centro, armato di cilindro e fascia, è tornato a trovare gli amministratori piacentini, in attesa di approdare al Parlamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stefano Torre torna in Consiglio comunale e si candida per le Politiche

IlPiacenza è in caricamento