rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Rendiconto 2022

Aumenti indennità, a Piacenza sindaco e assessori costano 167mila euro in più

Spese aumentate per gli stipendi dei membri della giunta comunale con l’applicazione dalla legge finanziaria 2022, coperte però dalle risorse dello Stato

A Piacenza sindaco e assessori costano 167mila euro in più. Per loro la spesa lorda complessiva ammonta a circa 598mila euro, come indicato nel rendiconto 2022 pubblicato dal Comune, in cui la crescita di tutte le indennità, rispetto a quelle calcolate con le quote precedenti - in tutto 430mila 554 euro - risulta essere del 38,9%.

Il Comune di Piacenza, con determinazione dirigenziale del 9 marzo scorso, aveva infatti provveduto ad adempiere alle prescrizioni sulla rideterminazione delle indennità di carica prevista per i sindaci dei comuni capoluogo di regione e per i sindaci dei comuni capoluogo di provincia con popolazione superiore a 100mila abitanti. Prescrizione contenuta nella Legge Finanziaria 2022 - attiva dal 1° gennaio scorso - e che «riveste carattere obbligatorio, in quanto discende da norma di legge e non assume carattere discrezionale».

Un’indennità adeguata alla percentuale minima prevista dalla legge, per sindaci, vicesindaci, assessori e presidenti dei consigli comunali, che nel 2023 salirà al 68% e nel 2024 all’80%, con l’entrata a regime della normativa. In cifre l’attuale indennità lorda spettante al primo cittadino di Piacenza, pari a 7.831 euro, arriverà a 11.040 euro.

Ai 167mila euro sopra indicati si aggiungono 39mila euro per il presidente del consiglio comunale – il costo in più in questo caso è di 10mila 900 euro - e il rateo di fine mandato del sindaco;1081 euro all’uscente Patrizia Barbieri più 1021 euro da pagare a Katia Tarasconi.

Il totale degli aumenti è di 180mila 513, coperti dallo stanziamento di risorse previste da parte dello Stato: 100 milioni di euro per il 2022, 150 milioni di euro il 2023 e 220 milioni di euro a decorrere dal 2024. Per Piacenza le risorse ammontano a 241mila 176 euro, per cui, sottratti gli importi degli aumenti, l’avanzo vincolato per Ministero è di 60mila 662 euro.

LO STIPENDIO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

Incremeneti anche la presidenza della Provincia di Piacenza (i consiglieri provinciali, anche con delega, non percepiscono indennità). L'impegno di spesa per l’indennità di carica da riconoscere alla presidente della Provincia, Monica Patelli, eletta lo scorso 24 settembre, per gli anni 2023 e 2024, è indicata rispettivamente in 67mila 800 euro e in 84mila 500 euro.

L’indennità mensile lorda da corrispondere alla presidente per l’esercizio delle sue funzioni è quantificata per differenza fra l’indennità percepita dal sindaco del comune capoluogo (Piacenza) e quella riconosciuta come sindaco del comune amministrato – è sindaco di Borgonovo da un anno – e per il 2022 è di 7.830 euro. La Provincia elargisce 4.649 euro, il Comune di Borgonovo (3.181). Nel 2023 9.173 (5648 da Provincia più 3524 dal comune valtidonese) e nel 2024 11.040 (7038 più 4.002). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumenti indennità, a Piacenza sindaco e assessori costano 167mila euro in più

IlPiacenza è in caricamento