«Strada delle Novate da mettere in sicurezza, lo chiedono gli agenti»

Sopralluogo del sindacato di polizia penitenziaria Uspp alla strada che conduce al carcere delle Novate insieme agli assessori Paolo Mancioppi e Luca Zandonella

Mancioppi, Zandonella e Narducci

Dopo le segnalazioni da parte del Sindacato Uspp ( Unione Sindacati Polizia Penitenziaria) sulle condizioni disastrate in cui versa la Strada delle Novate che conduce al carcere di Piacenza, nelle scorse ore gli assessori del Comune di Piacenza Paolo Mancioppi (lavori pubblici) e Luca Zandonella (sicurezza) hanno effettuato un sopralluogo insieme a Gennaro Narducci, segretario regionale Uspp. Narducci ha segnalato la difficoltà che incontrano i mezzi di polizia nell'entrare e uscire dal carcere, soprattutto in condizioni climatiche avverse. Scarsa illuminazione, mancanza di segnaletica e l'alta velocità con cui le auto e mezzi sfrecciano provenienti da Mucinasso sono tra i problemi annotati dai due assessori della Giunta Barbieri. Inoltre si aggiunge anche il transito di mezzi pesanti che, causa il restringimento della careggiata, provocano problemi alla circolazione. Infine, secondo il sindacato, sarebbe auspicabile la messa in sicurezza della strada anche per le persone che circolano a piedi per raggiungere l'istituto penitenziario. Il sindacato, rappresentato da Narducci, si batte da anni per il miglioramento della strada, ma i continui appelli sono stati inascoltati a lungo dalla precedente Giunta Dosi. Mancioppi e Zandonella hanno assicurato la loro piena disponibilità ad effettuare in intervento rapido per risolvere i problemi segnalati dal sindacato di polizia penitenziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento