Politica

Stragliati: «Contro l’assessore Opizzi attacco inqualificabile da parte del Pd»

Valentina Stragliati, assessore del Comune di Castelsangiovanni dal 2009 e dal 2018 vice presidente della Provincia di Piacenza, commenta così le scomposte dichiarazioni rilasciate nel corso della conferenza stampa dei consiglieri del PD e degli altri gruppi di minoranza del Comune di Piacenza

“L’inqualificabile attacco personale di cui sono state oggetto alcune donne della Giunta Barbieri e in particolare l’Assessore Erika Opizzi, a cui esprimo la massima solidarietà e a cui rinnovo la mia stima personale anche per la capacità di essere sempre presente nell’attività amministrativa anche in questo straordinario periodo di maternità, conferma la naturale propensione del Partito Democratico a dipingersi quale paladino dei diritti, ma nei fatti scadere continuamente in atteggiamenti e dichiarazioni che dimostrano una totale mancanza di rispetto e una retrograda visione della società nella quale, questo è il caso di specie, per una donna impegnata in politica si definiscono “problematiche familiari” il matrimonio o la maternità”. Valentina Stragliati, Assessore del Comune di Castel San Giovanni dal 2009 e dal 2018 Vice Presidente della Provincia di Piacenza, commenta così le scomposte dichiarazioni rilasciate nel corso della conferenza stampa dei consiglieri del PD e degli altri gruppi di minoranza del Comune di Piacenza.

“A maggiore ragione in qualità di donna - sposata da pochi mesi - lavoratrice e amministratore pubblico da oltre un decennio – aggiunge Stragliati - ritengo questo schema mentale inaccettabile e lo condannerò sempre, impegnandomi perché sia sempre tutelato il valore e il ruolo delle donne nella società, garantendo loro, anche attraverso specifici provvedimenti, il diritto alla salute e al benessere, e alla conciliazione fra impegno professionale e cura familiare, sulla scorta dei più avanzati sistemi europei, che non sono certo quelli – al di là della misera propaganda politica a cui anche oggi assistiamo da parte di alcuni candidati – messi in campo da Regione Emilia-Romagna. La massima diffusione sul territorio di servizi alla prima infanzia, degli incentivi per le aziende impegnate al sostegno alla famiglia e alla genitorialità, l’implementazione di misure di modulazione degli orari di lavoro che consentano di gestire al meglio vita professionale e familiare, oltre ovviamente all’inasprimento delle pene per tutti coloro che compiono violenza sulle donne, anche verbale, sono impegni concreti che fanno da sempre parte del sistema valoriale della Lega e del centrodestra, su cui mi sono sempre impegnata e su cui continuerò a lavorare con ancora maggior determinazione, anche per contrastare inaccettabili derive di pensiero, come quelle di cui le dichiarazioni dell’esponente del PD sono la più lampante dimostrazione”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stragliati: «Contro l’assessore Opizzi attacco inqualificabile da parte del Pd»

IlPiacenza è in caricamento