menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Pronto soccorso al collasso, occorre riconvertire i punti di Fiorenzuola e Castelsangiovanni»

E' quanto ha ribadito questa mattina in commissione Sanità la consigliere regionale della Lega Emilia-Romagna Valentina Stragliati

«Ormai il Pronto soccorso di Piacenza è al collasso: occorre riconvertire quanto prima i punti di prima emergenza di Fiorenzuola e Castel San Giovanni». E' quanto ha ribadito questa mattina in commissione Sanità la consigliere regionale della Lega ER, la piacentina Valentina Stragliati. «Il Pronto Soccorso di Piacenza sta subendo un'evidente situazione di sovraccarico, basti considerare che all'esterno del punto di accesso sono state posizionate delle tende per l’attesa dei parenti in attesa, e questo crea inevitabilmente assembramenti, fra l'altro sotto il caldo torrido estivo», sottolinea Stragliati. Ma le criticità della Sanità piacentina non finiscono qui: «Oltre a far tornare alla piena operatività gli ospedali periferici di Fiorenzuola, Castel San Giovanni e l’Osco di Bobbio, presidi sanitari imprescindibili che non devono essere depotenziati ma che non sono ancora tornati a regime, si stanno verificando non pochi disagi rispetto alle prestazioni sanitarie rimaste in sospeso a causa del lockdown. E' bene ricordare – ha concluso il proprio intervento l'esponente leghista – che il diritto alla salute è costituzionalmente tutelato ed è e deve essere garantito a tutti i cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento