menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Striscioni di CasaPound in città contro l'immigrazione

“Aaremo sempre per le strade di questa città, e, attraverso consegne alimentari e aiuti alla popolazione continueremo, a difendere la Primogenita d’Italia"

“Nella notte tra il 10 e l’11 gennaio abbiamo voluto dimostrare attraverso la deposizioni di alcuni striscioni la nostra totale contrarietà al sistema immigrazionista che riempie le nostre città di clandestini e fomenta criminalità e degrado - afferma CasaPound Italia in una nota - e che come dimostrano le indagini in tutta Italia si sta dimostrando una vera associazione a delinquere". “A Piacenza - continua la nota - i problemi legati a questa situazione sono palesi, basti pensare all’impennata degli arresti per spaccio, che hanno coinvolto in molti casi dei richiedenti asilo, avvenuti nella zona dei Giardini Margherita o Giardini Merluzzo, oppure ai fatti di Gragnano dove poco più di una settima fa un camerunense perse un dito durante una colluttazione con un altro profugo, e a tutto questo si va aggiungere l'arrivo di alcuni clandestini che hanno partecipato alla rivolta di Cona dove sono stati presi in ostaggio 25 operatori”. “Dal canto nostro - conclude CasaPound - saremo sempre per le strade di questa città, e, attraverso consegne alimentari e aiuti alla popolazione continueremo, a difendere la Primogenita d’Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento