menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti disabili, il Pd promette un’interrogazione in Regione per sostenere l’appello di Dosi

Il sostegno del segretario provinciale Caragnano e di quello cittadino Sckokai all'appello del sindaco di Piacenza

«Esprimiamo piena solidarietà e sostegno al sindaco Paolo Dosi – scrivono in una nota Loris Caragnano (Segretario provinciale PD Piacenza) e Paolo Sckokai (Segretario cittadino PD Piacenza) e all’assessore comunale alla scuola Giulia Piroli in riferimento alla tematica del finanziamento delle attività di sostegno agli alunni con disabilità nelle scuole del Comune di Piacenza. Come sottolineato dal sindaco Dosi nella sua lettera aperta al Presidente della Regione Bonaccini, a fronte di una drammatica riduzione dei trasferimenti agli Enti Locali avvenuta costantemente negli ultimi anni, il Comune di Piacenza ha voluto a tutti i costi tutelare gli alunni con disabilità, potenziando e qualificando il proprio servizio di integrazione scolastica.

In particolare, dal punto di vista dell’impegno economico, è stato operato uno sforzo senza precedenti: dall’anno scolastico 2012/13 al 2016/17 la spesa sostenuta dal Comune di Piacenza è passata da 1.080.000 € a 1.250.000 €, con un incremento di circa il 16%, cui vanno aggiunti ulteriori 130.000 € di contributi alle scuole private parificate che inseriscono alunni disabili. Nello stesso arco di tempo gli utenti certificati seguiti dal Comune sono passati da 144 a 179, cui vanno aggiunti altri 18 allievi inseriti nelle scuole private. A fronte di questi numeri, che parlano da soli, il Comune si trova comunque a far fronte a famiglie insoddisfatte del servizio, principalmente per effetto della riduzione delle dotazioni organiche degli insegnanti di sostegno di nomina ministeriale.

Come sottolineato di nuovo dal sindaco, per mantenere e, se possibile, incrementare le risposte ai bisogni crescenti, va considerato che attualmente i costi per tali servizi sono sostenuti interamente dai bilanci comunali, mentre in altri ambiti delle politiche socio-educative vengono garantiti specifici fondi di provenienza regionale. Ci sentiamo dunque di condividere pienamente l’appello del sindaco per la definizione di un “Programma regionale finalizzato” per garantire il necessario sostegno finanziario dei Comuni in questa delicata funzione. La tutela e l’integrazione delle fasce più deboli della società deve rimanere un obiettivo prioritario delle politiche locali, cui vanno garantite risorse finanziarie adeguate. Per tutte queste ragioni, nei prossimi giorni i consiglieri regionali piacentini del PD depositeranno un’interrogazione sul tema per stimolare una risposta da parte della Regione Emilia – Romagna».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento