menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagliaferri (FdI): «Assicurare per colpa grave medici dirottati nei Pronto soccorso»

«La Regione garantisca copertura assicurativa ai medici professionisti impiegati nei Pronto soccorso durante l'emergenza coronavirus nel caso in cui venga contestata loro una colpa grave, reato per cui la polizza assicurativa non prevede attualmente copertura»

«La Regione garantisca copertura assicurativa ai medici professionisti impiegati nei Pronto soccorso durante l'emergenza coronavirus nel caso in cui venga contestata loro una colpa grave, reato per cui la polizza assicurativa non prevede attualmente copertura». A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta, è Giancarlo Tagliaferri (Fdi).

«Diversi specialisti (come ad esempio urologi e ortopedici) - riporta il consigliere - per supplire alle emergenze sono stati dirottati nei Pronto soccorso degli ospedali, nei quali arrivano quotidianamente pazienti con patologie o emergenze sanitarie che nulla hanno a che vedere con il Covid-19. Potrebbe accadere - spiega l'esponente di Fdi - che un medico, seppur ottimo professionista nel suo settore, non riconosca immediatamente e quindi non sia in grado di intervenire correttamente per la risoluzione di una patologia (penso ad esempio a un arresto cardiaco) che nulla ha a che vedere con la sua specializzazione, tanto che la stessa Federazione regionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri dell’Emilia-Romagna invoca l'esclusione dei sanitari da responsabilità civili e penali per tutto il periodo dell'emergenza coronavirus».

Da qui la richiesta all’esecutivo regionale affinché si attivi «per garantire copertura assicurativa ai medici professionisti che prestino servizio in questo momento in Pronto soccorso nel caso in cui sia loro contesta una colpa grave per la quale la polizza assicurativa non prevede attualmente copertura».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento