Tagliaferri (Fdi): «Calo di imprese condotte da giovani (-3,5%), la Regione intervenga»

In un’interrogazione il consigliere prende le mosse dai dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna

Il calo delle imprese condotte da giovani in regione è oggetto di un’interrogazione presentata da Giancarlo Tagliaferri (Fdi). Il consigliere prende le mosse dai dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna, sulla base dei quali la flessione delle imprese condotte da giovani sarebbe -3,5% su un ammontare di 28.790 imprese condotte da giovani in regione (il 7,1% del totale delle imprese operanti in Emilia-Romagna). La tendenza – evidenzia il capogruppo – è determinata soprattutto dal crollo del settore delle costruzioni e, a seguire in termini statistici, del commercio, con un calo in particolare delle forme giuridiche riguardanti ditte individuali e società di persone. Da qui l’iniziativa di Tagliaferri, che chiede alla Giunta regionale “se non ritenga opportuno sostenere con un maggior impegno di fondi e attraverso interventi mirati le imprese giovanili sul territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento