Tagliaferri (Fdi): «L’Emilia-Romagna è pronta ad affrontare l’influenza autunnale?»

Il consigliere chiede se siano stati predisposti piani sanitari specifici

Tagliaferri

«La Regione è pronta ad affrontare l’influenza autunnale?» A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta, è Giancarlo Tagliaferri (Fdi), la cui richiesta prende le mosse da quanto avvenuto con l’epidemia da coronavirus.

«In una situazione – ad oggi non da escludere – di un possibile scenario di ritorno dei contagi da Covid-19 nella prossima stagione autunnale, aggiungere le difficoltà di diagnosi di sindromi simil-influenzali (ILI), oltre ai danni da agenti infettivi particolarmente incidenti durante tutti gli inverni, a quelli di Covid-19 potrebbe rendere la situazione critica», spiega il consigliere, per il quale «da un punto di vista clinico occorre arrivare al più presto ad avere strumenti diagnostici affidabili per fare diagnosi differenziale fra Covid e altri virus, migliorando la diagnostica per identificare ancora più adeguatamente i nuovi focolai e predisporre gli isolamenti fiduciari».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale «se abbia già previsto la pianificazione di un programma di prevenzione da virus influenzali e parainfluenzali e in quale ordine e misura; se abbia già provveduto alla predisposizione, secondo l’urgenza indicata dal ministero della Salute stesso, di gare per le forniture dei vaccini anti-influenzali con quantitativi idonei ad aumentare la copertura, considerato che sono numerosi i Paesi che hanno già opzionato quantitativi aumentati di vaccini anti-influenzali per la prossima stagione invernale e che i quantitativi disponibili a livello internazionale sono limitati, dato che vige il principio della maggiore disponibilità per chi opziona prima i quantitativi di dosi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento