Tagliaferri: «No a vendita immobili pubblici che possono avere funzioni sanitarie»

L'interrogazione di Fratelli d'Italia chiede alla Regione di bloccare l'alienazione di edifici che potrebbero essere utili durante l'emergenza: «Beni comuni di elevato valore per la collettività»

Tagliaferri

«Escludere dalla vendita gli immobili di proprietà della Regione e delle Asl, a partire dalle strutture che possono avere funzioni socio-sanitarie in fase emergenziale dell'epidemia, come quella in corso, o in fase di quarantena». Lo chiede un'interrogazione di Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che, nel pieno dell'emergenza Covid-19, porta l'attenzione su quegli immobili che la Regione ha deliberato di vendere, ma che allo stato attuale sono in buone condizioni o vengono ancora utilizzati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per alcuni di questi immobili- evidenzia il consigliere- sono state impiegate recentemente risorse pubbliche e possono quindi risultare subito utili per ospitare nuove funzioni sanitarie. Sono un patrimonio pubblico e rappresentano un bene comune, spesso di enorme valore, a disposizione della collettività, che una volta perso risulta difficilmente reperibile. L'alienazione di immobili pubblici - rimarca l'esponente di Fdi, è una scelta definitiva - che può portare vantaggi immediati in termini di ingresso di risorse, ma anche nuove spese e dipendenza dal settore privato in caso di rinnovate esigenze sociali e sanitarie». Inoltre, sottolinea Tagliaferri, bisogna considerare come la capacità di produrre reddito di un immobile vada calcolata rispetto alle sue potenzialità attuali e future, «queste ultime difficilmente prevedibili nel lungo periodo come dimostra la stessa emergenza coronavirus. Le difficoltà del mercato immobiliare non potranno che peggiorare a seguito della crisi economica globale originata dall'emergenza epidemiologica, che prevedibilmente sarà ancora di lunga durata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento