Tagliaferri (Fdi): «Ridurre il bollo per i disabili»

Il consigliere rappresenta il quadro di difficoltà e di costi nel quale deve destreggiarsi una famiglia con problemi legati all'handicap e chiede interventi puntuali

Tagliaferri

«Rivedere le norme sul bollo auto in modo da aiutare i disabili e i loro famigliari». A chiederlo, in una dettagliata interrogazione a risposta scritta alla Giunta, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda tutte le difficoltà e le spese che oggi deve sostenere un disabile (e la sua famiglia) per poter usufruire di benefici e riduzioni di costi.

Una puntuale ricostruzione che racconta di un quadro di grandi problematicità aggravate dal fatto che chi ci si deve districare ha già da affrontare il dolore e i problemi frutto della patologia di cui è affetto.

Da qui l’atto ispettivo per sapere se l’esecutivo regionale «intenda adottare iniziative per rivedere tutte le norme in essere a maggiore beneficio del disabile e dei suoi familiari; se intenda porre in essere iniziative per prevedere la gratuità della visita per il rilascio della patente per il disabile e, in forma ridotta, per i suoi familiari, sulla base del modello Isee, totalmente se il reddito complessivo dovesse risultare inferiore a 30mila euro (lordi) per nucleo familiare e se intenda adottare iniziative per prevedere l'esenzione del bollo auto per tutti i mezzi afferenti ad un nucleo familiare con disabili in famiglia, purché gli automezzi non rientrino nella categoria di lusso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tagliaferri interroga poi la Giunta per sapere se l’amministrazione regionale «intenda adottare iniziative per prevedere l'esenzione del bollo per autocaravan per quelle disabilità che obbligano a spostamenti, per brevi o lunghi periodi, sia per consentire le cure del disabile, sia per agevolarne una migliore qualità della salute; se intenda adottare iniziative per permettere l'erogazione del carburante con la possibilità dello sgravio fiscale in sede di dichiarazione dei redditi pari al 35 per cento delle spese annuali sostenute per lo stesso, sia chi esso venga acquistato nelle regioni dove il prezzo è agevolato, sia nei casi in cui il costo rispetti le indicazioni nazionali, sempre sulla base del modello Isee, ove il reddito risulti inferiore a 30mila euro lordi e se intenda adottare iniziative per esentare dal pagamento del bollo per la patente tutti i disabili».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento