Tagliaferri: «L'ecografia al seno non deve essere destinata al privato»

Il consigliere regionale interroga la Regione sui tagli all’ecografia di prevenzione al tumore al seno

Si apprende, dalle dichiarazioni mezzo stampa dell’assessore regionale alla sanità Sergio Venturi, che oggi si procede per consigli discrezionali piuttosto che per linee guida, lasciando ai medici di famiglia le scelte sui percorsi di screening senologico con la prescrizione della sola mammografia e delegando agli specialisti a pagamento l’ecografia alla mammella di prevenzione per il tumore al seno. «Nel merito – precisa il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Tagliaferri - è intervenuta Romina Cattivelli, presidente di ‘Armonia’ – Associazione ONLUS per la lotta contro i tumori al seno – denunciando la decisione che va contro la mission stessa dell’associazione, ossia la prevenzione continua. Tale scelta sarebbe dettata dalla spending review, ossia dalla necessità di tagli nella spesa pubblica. La decisione va a ledere un diritto fondamentale come quello alla salute, inoltre, gli eventuali risparmi di spesa fatti ora, mettendo le visite preventive a carico dei cittadini, si traducano nel prossimo futuro in spese sanitarie ben più alte per dover curare tutte le persone che, per motivi economici, rinunceranno alla visita specialistica, non accorgendosi così di essere ammalate. Occorre considerare anche che queste rinunce verrebbero in gran parte proprio dalla fascia medio-bassa dei cittadini, oggi in forte difficoltà per il protrarsi della crisi, che è la fascia numericamente più consistente. Aver sponsorizzato per anni la prevenzione come ‘fiore all’occhiello’ della sanità emiliano-romagnola, per poi adottare ora provvedimenti esattamente in controtendenza appare solo incoerente, l’ennesimo segnale di un sistema sanitario sempre più compromesso, che necessita di riforme ben più sostanziali a livello gestionale, piuttosto che di fare economia sulla salute della gente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento