menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagliaferri: «Rimborsare i vaccini antinfluenzali fatti in strutture private»

Il consigliere chiede, inoltre, che si costruisca un’anagrafe dei vaccinati

«La Regione rimborsi i cittadini che fanno il vaccino antinfluenzale nelle strutture private». A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come «la Regione Emilia-Romagna è in drammatico ritardo rispetto alla copertura vaccinale dei propri cittadini a causa dell’incapacità di approvvigionarsi in tempo utile delle dosi vaccinali necessarie, di continui rimandi rispetto alla consegna alle Ausl e ai medici di medicina generale, di una mancata capacità organizzativa per quanto riguarda la gestione degli appuntamenti e la predisposizione di appositi spazi dove eseguire la somministrazione in sicurezza».

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale «quanti e quali sono i centri privati che erogano vaccini in regime di solvenza; se non ritenga indispensabile vincolare i centri sopracitati alla comunicazione tempestiva alla Regione dei dati di tutti i cittadini che vengono da loro vaccinati così da poter avere una anagrafe completa e se non ritenga opportuno prevedere, per i cittadini che eseguono il vaccino nel privato a pagamento pur rientrando nelle categorie target che potrebbero averlo gratuitamente, il rimborso dell’intera cifra spesa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento