Coronavirus, Tagliaferri (Fdi): «Stop a bollette e riduzione degli oneri di sistema»

Risoluzione in Regione del consigliere piacentino per alleggerire famiglie e imprese: «La Giunta prenda posizione»

Giancarlo Tagliaferri

Sospendere le bollette di utenze domestiche e commerciali e ridurre gli oneri di sistema e trasporto in modo da tagliare i costi attualmente insostenibili a fronte delle mancate entrate di famiglie e impese. Lo chiede Giancarlo Tagliaferri (FdI) in una risoluzione presentata in Assemblea legislativa. 

«I dati parlano da soli - commenta Tagliaferri – in Emilia-Romagna al 14 aprile 2020 risultano 66 mila lavoratori interessati alla cassa integrazione in deroga. Un numero enorme al quale vanno aggiunti imprenditori artigiani e commercianti che hanno dovuto chiudere per l’emergenza Coronavirus e ancora non possono riaprire le loro attività. A fronte delle crescenti difficoltà che non troveranno immediate risposte con le parziali riaperture del 4 maggio – continua il consigliere – è un atto dovuto, ma certo non una soluzione, la proroga fino al 17 maggio del blocco ai distacchi di luce gas e acqua per i clienti domestici morosi dedica dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambienti (Arera). Si potrebbe certamente fare di più se il Governo decidesse un ragionevole taglio degli oneri di sistema e di trasporto che gravano sulle utenze. In attesa di vedere cosa verrà deciso in proposito credo che sospendere il pagamento delle bollette di acqua luce e gas sarebbe opportuno esattamente come è stato fatto fino a fine aprile per gli 11 comuni della cosiddetta ‘zona rossa’. Si pensi poi all’aumento dei consumi domestici avvenuto in questi mesi di obbligata permanenza a casa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di qui le richieste all’esecutivo regionale per sapere se intenda attivarsi nei confronti del Governo per sostenere la richiesta di sospensione delle bollette almeno fino al 30 settembre 2020, inserendo l’obbligo di rateizzazione automatica degli importi per il successivo pagamento. Tagliaferri chiede anche che la Giunta si esprima circa il taglio in bolletta degli oneri di sistema e trasporto e gestione che potrebbero così ridurre gli importi dovuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento