Politica

Tagliaferri: «Risolvere i disservizi di Poste italiane»

Dettagliata interrogazione per porre i numerosi problemi che affliggono cittadini e imprese

«Risolvere i disservizi di Poste Italiane». A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi) che ricorda come «sono molteplici le denunce da parte del personale circa la situazione ormai insostenibile di molti uffici postali della nostra Regione. Da tempo la carenza di organico e il mancato turn over del settore stanno creando enormi disagi all’utenza, che si acuiscono ulteriormente ora che gli ingressi vengono contingentati e che è necessario mantenere il distanziamento sociale a causa della pandemia e molti sportelli sono stati chiusi. Per quelli rimasti aperti la situazione spesso risulta insostenibile con i cittadini-utenti sempre più spesso costretti a sopportare lunghe code all’esterno degli uffici postali, con conseguenti pericolosi assembramenti». Da qui l’atto ispettivo per sapere dalla Regione «se intenda recepire le istanze delle migliaia di cittadini-utenti esasperati e a farsi parte attiva perché sia posto rimedio ai pesanti e ingiustificabili disservizi di Poste Italiane».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagliaferri: «Risolvere i disservizi di Poste italiane»

IlPiacenza è in caricamento