Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Tagliaferri: «Vaccinare contro il Covid i donatori di sangue»

«E’ indispensabile, sulla scorta di quanto avviato da altre regioni, garantire il prima possibile il vaccino ai donatori regolari di sangue, come volontà tangibile di mantenere solido e affidabile il nostro sistema sanitario»

«La Regione vaccini contro il Coronavirus in via prioritaria i donatori di sangue». A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come «con lettera ufficiale avente ad oggetto ‘Vaccinazione anti Sars-CoV-2/Covid19: donatori di sangue’, che il Ministero della salute ha inviato agli assessorati regionali alla sanità, alle strutture trasfusionali e alle associazioni che, attraverso il CIVIS (coordinamento delle associazioni dei donatori), nei mesi scorsi avevano più volte sollecitato chiarimenti sul tema, viene chiarito che, terminata la somministrazione per le categorie prioritarie rappresentate da operatori sanitari, personale e ospiti dei presidi residenziali per anziani (RSA), persone in età avanzata e con maggiori fattori di rischio clinici e coloro che soffrono di patologie croniche, immunodeficienze e disabilità, si potrà procedere con i donatori di sangue ‘il cui gesto solidaristico - si legge nella nota - è essenziale ai fini degli obiettivi del SSN'».

Da qui l’atto ispettivo per sapere dalla Giunta «se non ritenga necessario, alla luce dei fatti e delle considerazioni sopra esposti, recepire le indicazioni ricevute dal Ministero della salute e adeguare con la massima sollecitudine i piani vaccinali regionali, al fine di garantire la vaccinazione contro il Covid-19 ai donatori regolari di sangue».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagliaferri: «Vaccinare contro il Covid i donatori di sangue»

IlPiacenza è in caricamento