menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Rancan

Matteo Rancan

Treni, Lega: «Bene i risarcimenti ai pendolari, ma ora si risolvano i disservizi»

Rancan: «Il provvedimento, stimolato da una precisa richiesta della Lega Nord, è sicuramente positivo ma le responsabilità della Regione nei confronti dei pendolari non si fermino qua»

«Le responsabilità della Regione nei confronti dei pendolari non si fermino al rimborso di un mese di viaggi». Lo sostiene il consigliere regionale della Lega Nord Matteo Rancan, dopo che Bologna, su proposta del Carroccio, ha previsto un abbonamento mensile gratuito come risarcimento ai disservizi riscontrati nei mesi scorsi.

«Il provvedimento, stimolato da una precisa richiesta della Lega Nord, è sicuramente positivo - afferma Rancan - e ci soddisfa il fatto che la giunta Bonaccini abbia preso in carico questa problematica. Tuttavia, auspichiamo che l’impegno nei confronti dei pendolari piacentini non debba esaurirsi con un semplice indennizzo poiché le inefficienze restano. Sappiamo infatti che quello di chi usa il treno per raggiungere il luogo di lavoro è abitualmente un calvario quotidiano fatto di ritardi, carrozze gelide o troppo calde, vagoni spesso sporchi e scomodi. Ci auguriamo che la Regione parta da qui per dimostrare la propria sensibilità nei confronti di questa categoria di viaggiatori e risolva le criticità che essi segnalano da anni. In primo luogo – aggiunge il consigliere leghista - l’amministrazione regionale deve iniziare ad intervenire, per quanto nelle sue competenze, sulla questione della puntualità del servizio ferroviario. Inoltre, è necessario prestare maggiore attenzione alla manutenzione e alla pulizia dei mezzi, che devono essere degni di un paese di primo piano come il nostro. Sia questa la prima di una serie di misure da adottare nei riguardi dei pendolari, verso i quali la Regione deve garantire un impegno costante».

Interviene anche il consigliere Fabio Rainieri, che con Rancan a luglio aveva presentato alla giunta regionale un’interrogazione su questo tema. «Elargire abbonamenti gratuiti per compensare i disagi – dichiara - è solo una pezza messa da Bonaccini e Donini su una situazione di inefficienza vergognosa  dei treni regionali che si è verificata quest’estate. Nell’interesse di chi usufruisce del servizio ferroviario, infatti, è bene che i problemi vengano risolti alla radice una volta per tutte: i pendolari emiliani e romagnoli hanno il diritto di disporre di mezzi adeguati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento