Trespidi: «Non saremo la stampella di nessuno»

L’intervento del candidato sindaco Massimo Trespidi, che smentisce accordi con il centrosinistra al ballottaggio

«Non saremo la stampella di nessuno. Non c'è in vista alcun accordo con il PD perchè noi al ballottaggio ci andremo e lì batteremo il Partito Democratico che oggi si presenta come la naturale continuità della giunta Dosi , con una lista composta dagli assessori uscenti. A questo noi opporremo il cambiamento, quello vero, autentico che vuole la gente. Come può pensare il candidato Rizzi di smarcarsi dai disastri della giunta Dosi?». Così Massimo Trespidi chiarisce sulle voci che circolano in merito ad un accordo con il candidato Rizzi in vista del ballottaggio. «Non facciamo la stampella a nessuno; per battere la sinistra ci vogliono persone affidabili, che hanno dimostrato di sapere amministrare e che, come il sottoscritto, è l'unico in grado di battere il candidato di sinistra».  «Sono un uomo libero che non ha ceduto né ai ricatti dei partiti né allo logiche di spartizione delle candidature decise a Roma. Liberi è lo slogan della nostra campagna elettorale. Libertà dai partiti, dai vincoli e poteri interessati. La gente chiede alla politica di cambiare. La politica non sa più decidere perchè non sa ascoltare. La città che ho in mente – conclude il candidato – è una Piacenza più decorosa, più sicura e più viva».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento