menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'alluvione a Bettola

L'alluvione a Bettola

Tributi nelle zone alluvionate: «Oltre alla sospensione è possibile rateizzare i pagamenti»

Paola De Micheli, sottosegretario all'Economia: «A tutti i privati e le aziende che hanno certificato di aver subito danni dall'alluvione è concessa la facoltà di presentare un'istanza all'Agenzia delle Entrate per ottenere la rateizzazione dei versamenti fiscali fino a 18 mesi»

«Un contribuente delle zone alluvionate potrà pagare, se lo vorrà, a fine 2017 l'ultima rata delle tasse del 2015». Lo afferma il sottosegretario all'Economia Paola De Micheli, che ricorda come nella Legge di Stabilità del 2016 sia stata introdotta la facoltà di rateizzare il versamento dei tributi per tutti i residenti nelle aree per le quali sia stato concesso lo stato di emergenza a causa di eventi calamitosi, come nel caso di Piacenza e Parma.

«Con l'annuncio della sospensione dei tributi per le popolazioni alluvionate - fa notare De Micheli - il Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha confermato ancora una volta la grande attenzione che il Governo ha rivolto alle zone colpite dagli eventi del 14 settembre scorso. A questa sospensione si affianca un'altra importante misura che abbiamo adottato per sostenere nei fatti la ripresa delle zone alluvionate».  

«A tutti i privati e le aziende - continua il sottosegretario all'Economia - che hanno certificato di aver subito danni dall'alluvione è concessa infatti la facoltà di presentare un'istanza all'Agenzia delle Entrate, per ottenere la rateizzazione dei versamenti fiscali fino a 18 mesi, a prescindere dalla concessione o meno della sospensione dei tributi, come avvenuto per Piacenza e Parma. Nel giro di qualche settimana sarà emanato il Decreto attuativo con la definizione di tutte le modalità operative».

«La sospensione di sei mesi e la possibilità di rateizzare i tributi - conclude De Micheli - per ulteriori 18 mesi sono due azioni di sostegno concreto ai cittadini, che subito dopo l'alluvione hanno dovuto far fronte a pesanti danni e alla necessità di ripartire con le proprie attività economiche. Voglio infine precisare che non è invece accettabile la richiesta avanzata nelle settimane passate da alcuni esponenti delle opposizioni, relativa ad un cancellazione delle imposte, perché non è consentito dalle norme europee». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento