rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

«Uffici comunali nell’ex ospedale militare se vendiamo i nostri immobili»

L’assessore al Demanio Filiberto Putzu illustra il quadro della situazione sul futuro dell’ex ospedale militare

L’ex ospedale militare potrebbe ospitare una parte degli uffici del Comune di Piacenza. L’idea non è nuova, arriva dagli ultimi due sindaci del centrosinistra: Roberto Reggi e Paolo Dosi. La novità sta nel fatto che ora la Giunta Barbieri sembra convincersi della proposta. Lo ha spiegato l’assessore al Demanio Filiberto Putzu. L’immobile di Barriera Genova è da tempo sui tavoli degli uffici comunali: proprio quei uffici che potrebbe ospitare. Il Demanio tempo fa aveva commissionato uno studio di fattibilità a sue spese – piuttosto oneroso, si parla di 90mila euro – per individuare un possibile futuro della struttura. Lo studio di fattibilità prevede due soluzioni. «La prima parla di trasferire all’ex ospedale militare il 50% o il 30% degli uffici comunali. Tutto ciò che non ospita gli uffici, sarà social-housing (ovvero edilizia residenziale sociale, ndr) oppure residenzialità a prezzi di mercato, che sarebbe ovviamente più redditizia per noi». Tutta questa riflessione è opportuna a una sola condizione. «Però bisogna vendere – specifica l’assessore - come ipotizzato dalla precedente Amministrazione, tutti gli uffici comunali messi nel piano delle alienazioni: ovvero gli immobili di via Verdi, via Scalabrini, via Beverora, via Martiri della Resistenza. Il bilancio d’altronde sta in piedi se vendiamo questi immobili». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Uffici comunali nell’ex ospedale militare se vendiamo i nostri immobili»

IlPiacenza è in caricamento