rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Un dehor in piazzetta Plebiscito, Rabuffi: «Così non va bene»

Mozione del consigliere Rabuffi (Pc in Comune) che chiama in causa l’assessore Mancioppi: «Nell’area rimossi i tigli e le panchine»

«L’assessore Paolo Mancioppi chiarisca al più presto al Consiglio Comunale quanto accaduto in piazzetta Plebiscito». Così Luigi Rabuffi, consigliere comunale di “Piacenza in Comune”, è intervenuto, presentato una mozione urgente nei confrontiLuigi Rabuffi-15 dell’Amministrazione Barbieri. Rabuffi è preoccupato dal dehor spuntato nella piazzetta. «Alcuni giorni fa, in piazzetta Plebiscito, sono stati tagliati, su indicazione dell’Amministrazione comunale, due grandi tigli (quelli al centro vicino alle panchine), esemplari che fanno parte del lotto di alberi che qualche anno fa il Comune aveva dichiarato di non voler più abbattere e di renderli parte del progetto di riqualificazione della zona. Diversi cittadini, residenti nella zona, hanno messo in dubbio che i due esemplari fossero malati e a rischio caduta, ipotizzando piuttosto che il taglio degli alberi fosse dovuto alla volontà di alcuni esercizi presenti in zona di utilizzare la piazzetta per scopi commerciali. Diversi cittadini residenti hanno dichiarato di non aver ricevuto alcuna informazione da parte dell’Amministrazione comunale in merito ai suddetti abbattimenti e di non conoscere le cause di questo intervento. L’assessore al verde Paolo Mancioppi avrebbe dichiarato, in un’intervista ad un quotidiano locale, che i due tigli in questione erano praticamente morti da qualche giorno e dunque “a rischio” per i cittadini che frequentavano la zona, al punto di doverli rimuovere il prima possibile. Lo stesso assessore avrebbe garantito che gli esemplari di tiglio abbattuti saranno sostituiti da altri sani e pronti per una nuova ri-piantumazione».

«Nei giorni scorsi – prosegue Rabuffi - senza alcun preavviso, 5 delle 13 panchine di piazzetta Plebiscito sono state rimosse e trasferite in quanto, così avrebbe dichiarato l’assessore agli organi di informazione: “tredici panchine erano troppe, ne abbiamo lasciate otto e le altre sono state trasferite davanti alla scuola Mazzini in via Cavour dove abbiamo apportato alcune modifiche e migliorie”. Due interventi così impattanti nell’ambito della stessa area, in così così pochi giorni e senza alcun preavviso, hanno generato malumore e preoccupazione fra i cittadini residenti».

Per questo il consigliere Rabuffi ha chiesto alla Giunta di illustrare al Consiglio comunale le motivazioni che starebbero alla base dell’abbattimento dei tigli e suggerito lo spostamento di alcune delle panchine che costituivano l’arredo urbano di piazzetta Plebiscito. Ha inoltre chiesto di illustrare il progetto/idea di nuova riqualificazione che si intende attuare per l'area interessata (tempi di piantumazione, risistemazione dell’arredo, viabilità). Anche di attivare, nel più breve tempo possibile, il percorso di partecipazione (informazione, consultazione, pubblicazione sul portale “PiacenzaPartecipa” del sito istituzionale del Comune di Piacenza) con i cittadini ed in particolar modo con i residenti della zona circostante piazzetta Plebiscito».

Lavori Piazzetta Plebiscito-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un dehor in piazzetta Plebiscito, Rabuffi: «Così non va bene»

IlPiacenza è in caricamento