«Un errore strategico dividere il mercato in due sedi»

I consiglieri del Movimento 5 Stelle Pugni e Dagnino: «Occorre un progetto di rilancio del centro storico a partire dal decoro urbano»

«Il "Mercato degli Ambulanti" di Piacenza rappresenta per la città un'eccellenza e una risorsa anche per il commercio del centro storico che da anni vive condizioni di grande difficoltà e che merita attente iniziative per consentirne la crescita qualitativa.  La decisione di dividerlo in due sedi per le giornate di indisponibilità di Piazza Cavalli riteniamo sia un errore strategico che deprimerebbe ulteriormente l'attuale situazione.  Invitiamo l'Amministrazione a prendere i necessari contatti con le associazioni di categoria con l'obiettivo di valutare in maniera serena e trasparente la possibilità di non dividere il "mercato" cittadino ed avviare contestualmente un costruttivo progetto di rilancio del centro storico partendo dal ripristino del "decoro urbano"  (vedi ad esempio il totem informativo di Piazza Sant’Antonino fuori uso da anni) per arrivare all'allagamento sperimentale dell'isola pedonale.  Tra le varie proposte attuabili suggeriamo la chiusura alle auto del centro storico durante il sabato pomeriggio nonché la rivisitazione del trasporto pubblico locale attraverso mirate e precise azioni che rispondano alle vere esigenze della cittadinanza (bus navetta per il centro storico) che attraverso le specifiche categorie di rappresentanza ha bisogno di essere ascoltata. In questo caso, poiché numerosi ambulanti lamentano di non essere stati consultati, pare proprio non essere andata esattamente così! Alla luce di questa situazione ricordiamo che il Movimento Cinque Stelle, coerente con i propri principi, fonda la sua politica sull' ascolto e confronto delle reali esigenze delle persone sia intese come individui che come operatori economici».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento