rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Un presidio di solidarietà per le popolazioni del Rojava e dell’Ecuador

Martedì 15 ottobre si svolgerà dalle ore 18.30 presso Largo Battisti un presidio di solidarietà alle popolazioni del Rojava e dell’Ecuador. Il presidio è promosso dal collettivo ControTendenza e dalla rete femminista R-esisto. «In Rojava – fa sapere il collettivo ControTendenza - da una settimana il regime fascista di Erdogan bombarda civili e strutture ospedaliere con l’esplicito fine di liberare i detenuti dell’ISIS sconfitte dalle milizie popolari curde e di combattere il progetto di autogestione socialista portato avanti dalle stesse. In Ecuador il popolo è riuscito a fermare i progetti di riforme neoliberiste sostenuti dal presidente Moreno, a costo di numerosi morti nelle strade. Ma Moreno ancora rifiuta di lasciare il potere ed incentiva la repressione. Il ruolo dell’Italia è di sfacciata doppiezza, con prese di posizione che non fermano i lauti guadagni dell’industria bellica italiana in affari con la Turchia di Erdogan e l’adesione ai trattati commerciali che ostacolano l’autodeterminazione dei popoli sudamericani. Per questo, serve una presa di posizione forte della cittadinanza in solidarietà a due popoli che da un lato ci hanno liberato dal pericolo rappresentato da Isis, dall’altro costituiscono uno dei principali nuclei di lavoratori immigrati che anche nella nostra città sostengono l’economia e l’erario pubblico. Sarà presente al presidio un giovane volontario internazionale italiano delle YPG curde, appena tornato dal servizio in Rojava».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un presidio di solidarietà per le popolazioni del Rojava e dell’Ecuador

IlPiacenza è in caricamento