rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
La polemica

«Una mancanza di rispetto l'assenza di rappresentanti della città all'Adunata»

Soresi (FdI): «Una mancanza di rispetto nei confronti degli alpini. Sarebbero stati in prima per Gay Pride o eventi legati alla Liberazione»

“Piacenza la Primogenita”. Ma dietro allo striscione che apre il corteo degli alpini piacentini all’Adunata di Udine, nessun rappresentante della città “Primogenita” d’Italia. A rappresentare il territorio ci hanno pensato diversi sindaci, assessori e consiglieri comunali della provincia, ma l’assenza di una figura per la città capoluogo, a dieci anni di distanza dall’Adunata ospitata proprio a Piacenza,  si è fatta sentire per qualcuno. Anche Sara Soresi, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale, non ha preso bene l’assenza. «Dietro allo striscione di Piacenza - che tra l’altro ha aperto il passaggio delle sezioni emiliano-romagnole - nessun rappresentante istituzionale per il Comune di Piacenza. Che dire, sono convinta che se si fosse trattato di qualche manifestazione legata alla Liberazione o al gay pride, sarebbero stati in prima fila, indipendentemente da eventuali inviti ricevuti. Questa mancanza di rispetto verso il corpo degli alpini mi ha davvero infastidita».

«Perché nessun esponente dell’Amministrazione Comunale di Piacenza era presente in forma ufficiale all’Adunata Nazionale degli Alpini tenutasi domenica scorsa a Udine? È un appuntamento irrinunciabile per chi è al governo della città Primogenita. Troviamo irriguardoso e offensivo il fatto che nessun esponente della giunta di Piacenza abbia presenziato sfilando alla testa dei nostri Alpini in compagnia di altri rappresentanti di Comuni piacentini». Così Riccardo Palmerini, responsabile degli enti locali di Forza Italia Piacenza, incalza ulteriormente la Giunta Tarasconi.  «Il corpo degli Alpini non solo è l'eccellenza delle nostre forze armate ma è il baluardo della democrazia, sempre pronti per aiutare i più bisognosi, senza se e senza ma, sia nelle emergenze dovute alle calamità naturali, sia come colonna portante nelle attività socialmente utili alla cittadinanza intera. Forza Italia rende ora e sempre onore agli Alpini. Probabilmente i componenti della Giunta erano presi con le prove di trucco, capelli, lustrini e paillettes in occasione dell'allegorica marcia (gay Pride) che si terrà prossimamente nella nostra città. Chiediamo al sindaco Tarasconi più attenzione nelle occasioni a venire. Non si tratta di una questione di appartenenza politica ma bensì un gesto di riconoscenza verso persone che sono sempre impegnate per il bene comune senza risparmiarsi».

Adunata 2023 (Valerio Marangon)-2

(foto dell'alpino Valerio Marangon)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Una mancanza di rispetto l'assenza di rappresentanti della città all'Adunata»

IlPiacenza è in caricamento