menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unità cinofila, Zandonella: «La nostra volontà è quella di farla lavorare di più»

Fiazza (Pd): «Chiediamo che venga utilizzato di più il cane Ector». L’assessore alla sicurezza: «Il primo obiettivo è il contrasto alla droga a scuola e nelle sue vicinanze»

«L’unità cinofila è nella piena disponibilità della Polizia Locale?». L’interrogativo lo ha posto Christian Fiazza, consigliere comunale del Partito Democratico, che aveva presentato un’interrogazione al riguardo. Il cane antidroga Ector, preso un anno fa dal Comune di Piacenza per potenziare la lotta allo spaccio e alla diffusione di stupefacenti (soprattutto nelle scuole), ad oggi ha fatto pochissimi interventi, come ricordato da Luigi Rabuffi (Piacenza in Comune) e da Miriam Palumbo, coordinatrice territoriale del sindacato Diccap Sulpl. «Chiediamo che venga utilizzato – ha detto Fiazza in Consiglio comunale - senza ingerenze o veti di altre forze di polizia, invece che tenerlo sulla sua brandina a riposare. Il cane, viste anche le spese che lo riguardano, va impiegato».  Zandonella Ector-2

Insomma, Ector non esce in strada perché non c’è stata unione di intenti tra la Polizia Locale e le altre forze dell’ordine. «C’era un vincolo fino al 31 dicembre 2020 – ha ricordato l’assessore alla sicurezza Luca Zandonella, che ha fortemente voluto l’unità cinofila in dotazione al corpo - che imponeva che fosse utilizzato di concerto con le altre forze dell’ordine. Questo perché l’unità è stata acquisita grazie ai fondi del Ministero dell’Interno, ai tempi della presenza di Matteo Salvini al Viminale. Questo vincolo è cessato e nelle scorse settimane abbiamo tenuto un incontro in questura per l’utilizzo in autonomia dell’unità cinofila».

L’assessore ha ricordato che il progetto “Scuole sicure” - in cui la Giunta crede fortemente tuttora - prevedeva l’impiego di Ector per contrastare il fenomeno della droga all’uscita e nelle vicinanze delle superiori. «Con le restrizioni Covid e la didattica a distanza questo tema è venuto a mancare. Rispetteremo le competenze e i ruoli delle altre forze di polizia, ma vogliamo utilizzare il cane in centro storico e anche nelle altre zone della città. Ad oggi Ector è stato utilizzato in stazione insieme alla questura. Non è l’Amministrazione che predispone i servizi, noi prendendo l’unità auspichiamo il suo massimo utilizzo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Il nuovo mercato coperto di piazza Casali pronto a metà 2023

  • Incidenti stradali

    Sbalzati dopo l'urto con un'auto, feriti due ciclisti

  • Incidenti stradali

    Sbalzato nel canale dopo lo schianto con un’auto: grave motociclista

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento