Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

«Uno sbaglio aver bocciato la proposta di un assessorato alla transizione ecologica»

Pugni e Dagnino: «I fondi del Pnrr, come ricordato da Confindustria, finiranno solo su certe tematiche. Il Comune con un assessorato solo che riunisce più deleghe risponderebbe meglio»

Andrea Pugni e Sergio Dagnino

Il Movimento 5 Stelle di Piacenza concorda con Confindustria sui fondi del Pnrr (frutto del Recovery Fund), «ma la nostra proposta sulla transizione ecologica non ha trovato la condivisione dell’Amministrazione Barbieri e della sua maggioranza». «Leggiamo su IlPiacenza – intervengono Sergio Dagnino e Andrea Pugni, consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle - l'intervento del vicepresidente di Confindustria Piacenza, Claudio Bassanetti, che interviene molto chiaramente sul tema dei fondi del Pnrr. In chiusura ribadisce che i soldi arriveranno soltanto su progetti riguardanti temi come digitalizzazione, transizione ecologica, infrastrutture per mobilità sostenibile, ricerca e università, innovazione e salute. Tutte considerazioni che abbiamo espresso lunedì scorso, 14 giugno, in occasione della proposta di istituire un assessorato alla transizione ecologica, che riunisse in un’unica struttura tutte le deleghe (ora divise fra diversi assessori), al fine di creare una struttura già pronta ad elaborare progetti da destinare ad un nuovo sviluppo e in grado di concorrere ai tanti finanziamenti che saranno dedicati agli enti locali. Naturalmente questa maggioranza ha ritenuto di non accogliere la nostra proposta. Peccato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Uno sbaglio aver bocciato la proposta di un assessorato alla transizione ecologica»

IlPiacenza è in caricamento