Uspp: «Mancano tute di servizio e anfibi per la polizia penitenziaria»

L’Unione Sindacati Polizia Penitenziaria denuncia la situazione e informa i parlamentari piacentini Murelli e Pisani (Lega) per lanciare un appello al sottosegretario alla Giustizia

Narducci con i parlamentari Murelli e Pisani

L’Uspp – Unione Sindacati Polizia Penitenziaria - denuncia la carenza di tute di servizio e anfibi per il personale del carcere. «Dopo aver segnalato a tutti gli Organi competenti dell’Amministrazione Penitenziaria il problema della carenza delle uniformi, tute di servizio e anfibi, ora non resta che passare attraverso il mondo politico e giornalistico per denunciare la carenza di vestiario in dotazione al personale di Polizia Penitenziaria. Il vestiario è logoro, le condizioni sono diventate insostenibili per tutto il personale di Polizia Penitenziaria anche della Casa Circondariale di Piacenza. Un problema di livello nazionale che attanaglia soprattutto la Regione Emilia Romagna e Marche». «La carenza nella fornitura del vestiario al personale ha superato ogni livello di sopportazione” sostiene Gennaro Narducci, coordinatore Regionale Emilia Romagna e Marche che chiede alle autorità competenti ogni possibile interessamento alla vicenda». È quanto anche richiesto dal Sindacato di Polizia Penitenziaria ai vertici della Lega, il Senatore Pietro Pisani e l’onorevole Elena Murelli, che hanno accolto l’invito incontrando di persona i rappresentanti sindacali. «Questa Amministrazione continua a stupirci in quanto sembra non essere in grado di fornire una dotazione di vestiario in tutte le sedi - hanno spiegato i delegati sindacali -. Le tute operative non sono state consegnate a tutti e mancano le uniformi ordinarie invernali, le taglie non corrispondono mai a quelle effettive dei colleghi/e. Sono anni che lamentiamo situazioni analoghe senza per questo ottenere un riscontro e sono anni che registriamo una preoccupante inerzia. I risultati della Commissione Paritetica non sono ancora disponibili, nonostante fossero previsti per metà luglio». «Il personale è costretto ad acquistare i capi di abbigliamento in giro, con ormai uniformi di servizio usurate e scolorite» -  afferma Antonio Curcio, segretario Provinciale USPP nella casa circondariale di Piacenza. «Una situazione ridicola” da cui è partita la richiesta di intervento dei vertici della Lega Piacentina. Infine e non per ultimo, anche un sollecito inerente all’istallazione del nuovo cancello di ingresso in Istituto». I rappresentanti della Lega hanno promesso un «interessamento sulla vicenda che sarà portata personalmente al sottosegretario alla Giustizia». I delegati sindacali hanno anche invitato il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone a visitare il carcere delle Novate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Irenfutura, 13 posizione aperte in Emilia per lavorare con Iren

Torna su
IlPiacenza è in caricamento