Politica

Verde, Cugini (Pd): «I conti andavano fatti prima del bando precedente»

L’assessore Mancioppi: «Ai tempi del bando 2019 ci basammo sui dati forniti dalla Geocart»

C’è il nuovo bando del verde pubblico per i prossimi anni. E il Partito Democratico non perde l’occasione, in Consiglio comunale, di tornare a punzecchiare la Giunta Barbieri su tutta la vicenda, che tiene bando da tre anni. Il capogruppo Stefano Cugini ha fatto notare che il Comune spenderà più soldi rispetto al passato per gestire il verde. «E chi ha fatto il bando nel 2019  - ha detto durante la seduta consiliare del 5 luglio - ha messo più metri quadri del dovuto. Non si è controllato il computo metrico esatto prima di fare il bando. Quello della Giunta Barbieri era più alto di quello della Giunta Dosi».

«La conoscenza nostra ai tempi del bando del verde – è la replica dell’assessore al verde Paolo Mancioppi riferendosi a quanto successo nel 2019 - svolto in emergenza, è stata quella relativa ai dati forniti da Geocart con l’aggiunta di aree di lottizzazioni private che dopo dieci anni erano passate in gestione al Comune (ad esempio quella enorme del Galassia). Ora i numeri nuovi ce li hanno forniti le ditte che stanno operando nei due lotti, zona ovest e zona est». «Chi ha fatto spendere più soldi del dovuto – ha concluso Cugini - non è certo l’Amministrazione precedente».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verde, Cugini (Pd): «I conti andavano fatti prima del bando precedente»

IlPiacenza è in caricamento