rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Via lo storico campo da basket della Farnesiana per far spazio ad altri appartamenti

Il piano di riqualificazione Comune-Acer prevede la costruzione di due immobili da tre piani sotto ai palazzoni del quartiere. Cugini (Pd): «Scelta assurda». “Alternativa per Piacenza”: «Vogliamo discuterne con i residenti». L’assessore Opizzi: «Il campo da basket spostato di pochi metri»

Il “Rucker Park” – il playground più famoso di New York e del mondo - di Piacenza potrebbe venire spazzato via da un progetto di riqualificazione. Il campo da basket tra via Radini Tedeschi e via Marinai d’Italia, zona Farnesiana, tra i “palazzoni”, è destinato a lasciare spazio a un nuovo immobile residenziale. I campi da basket non mancano nel Piacentino, ma questo è senz’ombra di dubbio il più calpestato e frequentato della provincia. Qua si è formata la stragrande maggioranza dei cestisti piacentini di serie D, Promozione, Prima Divisione e Csi. Qua si ritrovano tutti i weekend gli appassionati della palla a spicchi. La decisione di Comune e Acer, la società che ha in gestione il patrimonio dell’edilizia popolare, sconcerta residenti e frequentatori dell’area. Qua si vorrebbe costruire, grazie ad un finanziamento statale da 6,9 milioni di euro, due immobili da tre piani (14 appartamenti) sotto ai palazzoni da otto piani. Dalla Giunta interviene però l’assessore all’urbanistica Erika Opizzi, che prova a stoppare le polemiche. «Il campo da basket non viene tolto, ma solamente spostato di alcuni metri, in una zona migliore anche per la tranquillità dei residenti».

progetto Farnesiana-2

Il campo da basket verrà spostato (visibile in basso a destra)

2-38

CUGINI (PD): «SCELTA ASSURDA»

Fortemente contrario Stefano Cugini, capogruppo del Partito Democratico. «Sono stato di recente in via Carella per un sopralluogo richiesto a causa di una situazione di degrado e sporcizia in zona. Mi piace vedere una moltitudine di giovanissimi sfidarsi a basket sul campetto in cemento tra i palazzi. Lo sport è magia e persino salvezza, a volte. Offre alternative anche a chi magari crede di non avere molte possibilità di scelta. So che esiste un progetto del Comune di Piacenza per eliminare questo playground e costruire, tra i palazzoni di via Marinai d'Italia, altre palazzine, proprio dove ora si gioca o nell'area sgambamento cani. Trovo assurda una scelta del genere, tesa ad aumentare ulteriormente, con altro cemento, la densità abitativa di una zona già ricca di fragilità, da affrontare e risolvere. Speriamo che la sindaca Barbieri ci ripensi. Speriamo non ne abbia il tempo». Cugini si riferisce al fatto che tra sei mesi scade il mandato dell’Amministrazione comunale.

“ALTERNATIVA PER PIACENZA”: «NOI SIAMO CONTRO, MA ASCOLTEREMO I RESIDENTI»

L’intero centrosinistra – riunito sotto il cartello di “Alternativa per Piacenza” – che si prepara alle prossime Amministrative, ha indetto un incontro su questo tema previsto per sabato 9 ottobre alle 16, in via Carella 10. «Noi pensiamo che quanto previsto da Comune e Acer abbia molti più "contro" che "pro" – rileva il gruppo - ma prima di tutto ci interessa capire quanto ne sanno e cosa ne pensano i residenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via lo storico campo da basket della Farnesiana per far spazio ad altri appartamenti

IlPiacenza è in caricamento