Prevenzione delle malattie professionali, conclusa la sperimentazione "Vita da scrivania

Nove aziende e ventitré lavoratori coinvolti. Questa mattina in Provincia la presentazione dei risultati del progetto sperimentale promosso da Provincia di Piacenza, Confapi Piacenza, Consigliera di parità, Apid-Imprenditorialità donna, Ausl e Inail

E' giunta al termine la prima fase del progetto sperimentale finalizzato alla prevenzione delle malattie professionali e promosso da Provincia di Piacenza, Confapi Piacenza, Consigliera di parità, Apid-Imprenditorialità donna, Ausl e Inail. Cuore del progetto, lo si ricorda, la prevenzione delle malattie professionali causate da disturbi muscolo-scheletrici e da problematiche connesse ad un'errata postura nello svolgimento della propria professione: in altre parole un tentativo di prevenzione contro i disturbi legati alla “vita da scrivania”.

I risultati del lavoro, avviato nel mese di aprile e fondato sul metodo Bodyliving, sono stati illustrati questa mattina in Provincia alla presenza dei soggetti promotori e delle aziende che hanno partecipato al progetto.

Le aziende coinvolte sono state 9 (Acp International Food Srl, Helid Srl, Link Work Srl, Zerioli Vini Sas, SantaFranca 60 Snc, Vaportris Srl, We.Ma Srl, Ita Srl e Confapi Piacenza Servizi Srl) per un totale di 23 lavoratori (di cui il 78% donne) in un fascia di età compresa tra i 20 e i 60 anni. I soggetti coinvolti, tutti addetti ai videoterminali, presentano alcuni disturbi legati alla postazione seduta e alla stazione eretta (tensioni agli arti superiori, edemi e gonfiori agli arti inferiori, dismetrie, tensioni cervico lombari, cifosi e retroversioni). Nella totalità dei casi le persone hanno modificato la loro attenzione nei confronti dello spazio di lavoro.

“Il valore del progetto – ha illustrato questa mattina l'assessore provinciale alle Politiche del Lavoro Andrea Paparo - è racchiuso nel risparmio sociale che deriva dalla prevenzione delle malattie professionali: prevenzione significa infatti aumento della qualità del lavoro e diminuzione del peso delle patologie riconosciute”. “Lavorare – ha precisato la Consigliera di parità della Provincia di Piacenza Rosarita Mannina – sull'aspetto culturale del benessere sul lavoro è un primo passo importante verso la prevenzione”

L'iniziativa sperimentale, come ha spiegato Antonia Lusenti, fisioterapista ed esperta nella comunicazione corporea, si è articolata in un percorso di formazione sul campo per i lavoratori con mansioni d'ufficio testimoniato dalla creazione di un video con le fasi salienti del progetto. “La sperimentazione – ha fatto presente Maria Teresa Cella (Ausl di Piacenza) – è servita a fornire una formazione per l'educazione del corpo alla corretta postura. Auspico che tale modello possa venire replicato”. “Il prossimo obiettivo - ha annunciato Davide Lumia, responsabile Inail Piacenza – sarà diffondere il progetto anche ad altre aziende piacentine e trasferire il modello sperimentato a livello nazionale”. “La nostra realtà – ha aggiunto la vice presidente Apid – Gruppo Donne Imprenditrici appartenente a Confapi Piacenza Alessandra Castruccio – crede in maniera convinta nella prevenzione e all'interno del progetto si è occupata di individuare le aziende da coinvolgere nell'iniziativa”. Diversi - così come illustrato da Enrica Domenichini, coordinatrice del progetto - gli obiettivi raggiunti: creazione di una cultura della prevenzione facendo esperienza della propria corporeità e trovando soluzioni ergonomiche nel contesto lavorativo; sperimentazione di un metodo comportamentale di gestione della postura e rilassamento muscolare e, infine, cambiamento della mentalità sulla salute nel luogo di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine della mattinata alle aziende che hanno preso parte all'iniziativa è stato consegnato un attestato di partecipazione al progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento