«Vogliamo tutelare la scuola materna di Vallera». Piroli ribatte a “La Gilda degli Insegnanti”

La replica dell'assessore uscente alle politiche scolastiche

«Accuse infondate e strumentali: stiamo lavorando con impegno per tutelare la scuola materna di Vallera». L’assessore uscente alle Politiche scolastiche Giulia Piroli, candidata in lista col Partito Democratico, risponde all’attacco sferrato da “La Gilda degli Insegnanti” contro l’Amministrazione comunale: il sindacato, infatti, pochi giorni fa è intervenuto pubblicamente invitando a «far calare i consensi del Pd a livello locale» a causa dell’eventuale chiusura della scuola materna di Vallera aleggiata nelle scorse settimane. L'assessora Piroli non ci sta e fa chiarezza: «Il Comune non ha mai pensato di chiudere, senza alcuna motivazione, la scuola materna di Vallera, né tantomeno di svantaggiare la didattica. Anzi, durante questo mandato, è stata potenziata l’offerta generale: a settembre verrà riaperto l’asilo Vaiarini, pronto ad accogliere tre nuove sezioni, in locali più belli e più sicuri; nella struttura di via Ottolenghi, inoltre, sono state create le condizioni per richiedere l’allungamento orario di due sezioni, passando dal part time al tempo pieno». 

«La problematica è un’altra: indipendentemente dalla volontà dell’Amministrazione, che non decide gli organici delle scuole, la soglia legale minima per mantenere attivo un presidio scolastico è di 15 alunni - prosegue Piroli -. Per l’anno scolastico imminente, invece, a Vallera risultano iscritti solo quattro bambini. Il Comune sta invitando energicamente, anche attraverso le segreterie scolastiche, a dirottare le iscrizioni a Vallera, proprio con l’intenzione di mantenere aperta la scuola, al servizio della comunità». Quello dell’assessora Giulia Piroli, pertanto, è un appello forte e chiaro, che smentisce le critiche ricevute dal sindacato. «La scuola attualmente è aperta, in una palazzina in ottime condizioni, dotata di cucina e mensa. Il suo futuro è in mano alle famiglie: c’è tempo fino al 30 giugno, iscrivetevi a Vallera! Il nostro impegno per questa frazione non è mai mancato: infatti, pochi mesi fa, è stato erogato un contributo speciale per la scuola materna di Vallera, al fine di continuare a garantire un’offerta educativa di qualità e sostanza». 

L’assessore Piroli si rivolge a “La Gilda degli Insegnanti”: «Da un sindacato ci si aspetterebbe un dialogo costruttivo, non certamente un’uscita fuorviante e puramente elettorale, che non va nell’interesse delle famiglie che abitano a Vallera. Avrebbero potuto approfondire la situazione, o almeno rivolgersi a chi lo sta facendo da tempo: abbiamo avviato alcuni studi demografici, scoprendo che negli ultimi tre anni nella frazione sono nati solo 5 bambini. È un dato di cui bisogna tenere conto, al di là di un voto in più o in meno di cui si preoccupano tanto i dirigenti del sindacato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento