L'osteria Santo Stefano

Osteria Santo Stefano, nel cuore di Piacenza una buona cucina

  • Dai 20 ai 30 euro a persona

Caratteristiche

  • Accesso Disabili
  • Aperto a pranzo
  • Prenotazione consigliata
  • Tavoli fuori
Mappa
Via Santo Stefano · Piacenza Porta Galera

Posta nel cuore di Piacenza, la trattoria Santo Stefano ha di recente cambiato gestione e ha riaperto i battenti dopo una sostanziosa ristrutturazione dei locali e della cucina. L’ambiente è caldo, accogliente, tendente al rustico ma semplice. L'atmosfera è piacevole e il locale è arredato bene: sedie comode, belli i tavoli e il bancone, così come il mobile/frigo con le bottiglie di vino e armadio/credenza che si nota facilmente. Ottima la scelta dei muri color panna chiarissima e gli infissi neri che creano contrasto, il pavimento è in legno e le pareti sono corredate da quadri discreti che che hanno come tema portante il cibo. Il logo della trattoria è presente in vari punti e caratterizza il ristorante, esattamente come la grande lavagna con i piatti del giorno. Discutibile, invece, la scelta delle luci a forma di palla. I piatti sono buoni e abbastanza ricercati. Ci siamo presentati in due, ecco cosa abbiamo scelto: antipasti sfiziosi, tortelli di zucca mantovani: (porzione non abbondante, ma la pasta del tortello è notevole). Per secondo: piccola di cavallo con polenta (buona, saporita, forse un po’ acquosa, mentre la polenta è compatta). Dolce: zabaione con pere saltate al vino rosso e torta “sbrisolona” (fantastica intinta nello zabaione). Stessa cosa per le pere: unica piccola pecca è che lo zabaione è troppo carico di marsala. Nota del bevitore: un bicchiere di barbera fermo giovane, al costo di 3 euro, è un vero affaere. Il ragazzo che ci ha serviti è stato molto gentile, non invadente, e i piatti sono arrivati tutti velocemente. Abbiamo speso 56 euro con un bicchiere di vino, quindi 28 euro a testa. In estate il cortile esterno dev'essere spettacolare. Unica nota negativa: i tavoli non hanno né tovaglie né tovagliette, i piatti appoggiano direttamente sul tavolo, una piccola caduta di stile e galateo.

GIUDIZIO FINALE: 7+

Sicuramente positivo, e non vediamo l'ora di tornarci in estate per sperimentare il cortiletto. Si avverte, da alcune piccole sviste, che i proprietari sono ancora giovani e che hanno aperto da poco: tutto però si può colmare con il tempo e l'esperienza. Un'altra sensazione: forse nel locale manca un tocco femminile: a una donna certe finezze non scapperebbero, e poi una bella cameriera in sala è sempre gradita.

I più letti


Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Ristoranti popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento