Il folclore del Festival internazionale dei Giovani ha colorato Piazza Sant’Antonino

Altri quattro appuntamenti tra luglio e agosto in piazza Cavalli

FOTO CARLO MISTRALETTI

Il festival Internazionale dei Giovani ha sfidato la pioggia e mercoledì sera circa 150 giovani provenienti da Albania, Ceckia, Russia e Turchia hanno animato il palco di piazza Sant’Antonino per l’anteprima delle manifestazioniche precedono la festa patronale della nostra città il 4 luglio prossimo. Dal palco Carlo Devoti - dopo i ringraziamenti a don Giuseppe Basini e alla parrocchia di sant’Antonino per la generosa ospitalità - ha evidenziato la mission del festival che conclusa l’ultradecennale esperienza a Casa Montagna Ferriere, da alcuni anni ha base logistica a Berceto (Parma) dove i giovani hanno occasione di confronto, conoscenza, divertimento e l’opportunità di mostrare idee e talenti. L’applaudito spettacolo ha avuto quali protagonisti la B- Brass Orchestra, Turchia, un gruppo di giovani studenti della Scuola privata Bazak Koley che studiano musica e praticano lo strumento del saxofono. La loro città è Aydin la capitale mondiale dei fichi.  Kamil, il maestro, nel 1992 fu il primo a giungere in Italia, ancora studente, con il suo gruppo universitario di Aydin, poi le coreografie dell'ensemble "Selenga", che prende il nome dal fiume più grande di Buryatia, scuola di ballo fondata nel 1992 e conosciuta non solo nella Repubblica di appartenenza, ma anche in Tyva, Mongolia e a Mosca. Terzo gruppo il QKF Bulqize Folk Group, formato dai migliori talenti artistici albanesi della Comunità, Bulqizë, città della contea di Dibër. Infine dalla Repubblica Ceka, il Cekia- Brno- Slovacek folk della città di Brno e composto di giovani di età compresa tra i 4 e i 18 anni che hanno interpretato, cantato e ballato, accompagnati da un complesso arricchito dal tradizionale strumento cimbalo. Da giugno al 7 settembre il Festival internazionale dei Giovani avrà - protagonisti di spettacoli, danze, concerti e manifestazioni sportive - circa 2000 giovanissimi, provenienti da 22 nazioni del mondo. Nel programma sono inserite altre quattro tappe a Piacenza, piazza Cavalli: il 18 luglio, poi l’1 – 8 e 22 agosto. Altre tappe in data ancora da definire a: Fiorenzuola, San Nicolò, Bettola e probabilmente altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento