menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bambini vittime di aggressioni, la giornata internazionale per tutelare la loro innocenza

Dal 1982, ogni 4 giugno ha come obiettivo riconoscere il dolore sofferto dai bambini vittime di abusi fisici, psicologici ed emotivi, oltre a promuovere la protezione dei loro diritti

ll 19 agosto 1982 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, sconvolta dal grande numero di bambini palestinesi e libanesi innocenti vittime degli atti di violenza, decise di commemorare il 4 giugno di ogni anno come la "Giornata internazionale dei bambini innocenti vittime di aggressioni". L’obiettivo di questa Giornata è riconoscere le sofferenze indotte ai bambini di tutto il mondo, che soffrono di violenze fisiche, psicologiche ed emozionali, oltre ad essere un’occasione per ricordarsi che bisogna sempre difendere i loro diritti. Lo sforzo delle Nazioni Unite per la protezione dei diritti dei bambini è stato costante e ha portato all’adozione di una convenzione e a successive risoluzioni.

Preoccupanti i dati riportati sul sito Onu Italia: «Sono 250 milioni i bambini che vivono in paesi e aree colpite dai conflitti, e sono ancora i loro a subire maggiormente le conseguenze della guerra. I bambini vengono reclutati da milizie e costretti a combattere, subiscono violenze sessuali, vengono rapiti e perdono la vita in attacchi contro obiettivi sensibili quali scuole e ospedali».

La salvaguardia dei diritti dei bambini è una priorità: «L'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, da 70 anni lavora in 190 paesi al fine di difendere i diritti e migliorare le condizioni di vita dei bambini di tutto il mondo. Tra i molti programmi, l'Unicef conduce anche attività di prevenzione e trattamento dell’Hiv/Aids, programmi di monitoraggio della salute dei minori affetti da malnutrizione e progetti volti alla promozione del diritto all’istruzione».

Questa giornata è un’importante occasione per riaffermare la volontà di ciascuno di noi di proteggere i bambini vittime di violenze. Come disse Javier Perez de Cuellar, Segretario delle Nazioni Unite nel 1983: "In questa occasione solenne occorre ricordare il sacro dovere, sancito dalla Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia, di garantire che tutti i bambini, senza alcuna eccezione, godano di una tutela speciale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento