social

Centrifughe, estratti, frullati: ecco la differenza e qualche ricetta

Le centrifughe sono bevande perfette per l'estate. Grazie alle proprietà nutrizionali e alla capacità di sostituire un pasto intero, abbiamo a portata di mano una bevanda dissetante con mille proprietà benefiche

I concentrati di frutta e verdura rappresentano una straordinaria riserva di vitamine e sali minerali, oltre che un delizioso piacere. Perfette in estate, le centrifughe si ottengono semplicemente dalla spremitura di frutta e verdura fatta con l'omonimo macchinario, senza alcuna aggiunta di latte o zucchero.

Ma che differenza c'è tra estratti, centrifughe, frullati?

Riassumendo possiamo dire dal punto di vista scientifico che le uniche differenze sono:

- Che nell’estrattore si estrae sicuramente un pò più di succo circa il 20-30% in più che non è poco, (nelle prove effettuate circa 150-200 ml in più in ogni kg di frutta e/o verdura, dipende anche dal tipo di frutta o verdura).

-Che i succhi centrifugati vanno bevuti subito nel giro di 10 minuti perchè le lame girando velocemente insufflano aria e l’ossigeno ossida rapidamente i succhi, i succhi estratti invece lavorando a basso regime non insufflano aria e possono essere conservati fino a 48 ore se conservati in recipienti chiusi in frigo e con del succo di limone che contiene acido ascorbico che è un conservante naturale.

-Il sapore tra un succo estratto o centrifugato cambia e questo è però un parere soggettivo, perchè ad alcuni può piacere di più il succo centrifugato ad altri di più il succo estratto.

-Tutte le altre teorie riguardo il numero di giri e il calore che produce una centrifuga e un estrattore rimangono teorie, non provate ancora scientificamente. Questo lo dobbiamo dire per correttezza.

Quale estrattore scegliere?

Nella scelta di un estrattore dobbiamo guardare principalmente quattro fattori:

- la qualità dei materiali

- il tipo di motore

- il modello di coclea in base alle nostre esigenze

- facilità di pulizia

Centrifugato di mela e carota
Ingredienti
1 mela
2 carote

Lavate frutta e verdura, affettate e centrifugate. La mela è nota per le sue proprietà digestive, grazie all’alta quantità di fibre in essa contenute. La carota, oltre a proteggere ed idratare la pelle, aiuta il fegato a depurare l’organismo dalle tossine. Potete approfittare della imminente stagione estiva per utilizzare questo centrifugato anche per preparare la pelle alla tintarella!

Centrifugato di pera e imone
Ingredienti
1 pera
1 limone

Lavate la pera, tagliatela a tocchetti. Unite il succo di limone privato dei semi e centrifugate. La pera, nonostante sia dolcissima, contiene pochissime calorie: favorisce la regolarità intestinale ed ha un effetto saziante. Il limone è un antisettico naturale dotato di una potente qualità bruciagrassi. Oltre ad essere incredibilmente gustoso e dissetante, questo centrifugato è un vero portento per ritrovare la linea!

Centrifugato finocchio, sedano e mela
2 finocchi
2 mele verdi
1 gambo di sedano
mezzo limone
1 litro di acqua minerale
Lava e taglia a pezzetti i finocchi, la mela e il sedano. Versali nella bocca della centrifuga ed aggiungi il limone e l’acqua minerale. Frulla bene il tutto per circa 20 secondi (velocità 7/10). Filtra il composto con un panno pulito e servi.Questo centrifugato aiuterà la vostra digestione soprattutto se bevuto prima dei pasti, diffatti la mela e il finocchio ha una vera è propria azione detox.

Centrifugato carota, mela e zenzero
2 carote
1 gambo di sedano
1 mela
1 cetriolo
1 pezzo di zenzero fresco
1 litro di acqua minerale
Lava il sedano e sbuccia e taglia a pezzetti la carota, lo zenzero, il cetriolo e la mela. Inserisci il tutto nella bocca della centrifuga aggiungendo l’acqua minerale. Frulla il tutto per circa 20 secondi ad una velocità di 7/10. Filtra il composto con un passino e servi.
Questo centrifugato è un ‘ottimo sgonfia pancia grazie all’azione dello zenzero che stimolerà il metabolismo e aiuterà a bruciare le calorie.

Centrifuga depurativa
Ingredienti
30 g zenzero
2 carote
1 cetrioli
1 mele
1 gambo sedano
q.b. acqua
preparazione
Mettere nel boccale lo zenzero (pulito e a pezzi), la carota, il cetriolo e la mela (pelati e a pezzi). Aggiungere il gambo di sedano lavato e a pezzi. Pesare e aggiungere tanta acqua quanto il peso totale degli ingredienti: 30 sec. vel. 7. Poi: 30 sec. vel. 10.
Filtrare il composto con un colino e trasferire in una bottiglia di vetro.
Consumare preferibilmente entro 24 ore per mantenere intatte tutte le proprietà depurative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrifughe, estratti, frullati: ecco la differenza e qualche ricetta
IlPiacenza è in caricamento