Dolci piacentini: i Turtlitt ad Sant'Antoni

I tortelli dolci di Sant’Antonio sono dolci tipici da sempre apprezzati e conosciuti in tutta la città e provincia

Per parlare di questi dolci tipici piacentini occorre dire che nel 2007 hanno ricevuto il marchio De.C.O. (Denominazione Comunale d’Origine). La loro origine è molto antica: è probabile venissero proposti all’inizio di gennaio, così da recuperare alcuni avanzi delle libagioni natalizie come castagne, mostarda e biscotti.

Il dolce tipico del quartiere di sant’Antonio è da sempre apprezzato e conosciuto in tutta la provincia e anche nelle città limitrofe a Piacenza. Qui proposta una variante.

Preparazione
In una terrina impastare le castagne ancora tiepide con gli amaretti,la mostarda sminuzzata, il cacao in polvere, il rum e un po’ di sugo della mostarda, per poi mettere l’impasto ottenuto a riposare in frigorifero per 1 ora. Per la pasta occorre mescolare e amalgamare i nostri ingredienti e poi tirare la sfoglia, tagliarla in quadrati di circa 10x10 centimetri. Disporre al centro di questi un cucchiaio da cucina di ripieno, richiuderlo a tasca e schiacciare bene con le dita la parte aperta. Fare cuocere nello strutto bollente i tortelli così ottenuti. Alla fine scolarli con la schiumarola e appoggiarli a raffreddare sulla carta assorbente e cospargerli di zucchero a velo.

Ingredienti
Per il ripieno: 250 gr di castagne secche bollite, 300 gr di mostarda di frutta, 100gr di amaretti tritati finemente, 50gr di cacao amaro in polvere,150 gr di marmellata di prugne asprigne, una tazzina di rum o liquore equivalente.
Per la pasta: 400 gr di farina,150 gr di zucchero, 2 tuorli d’uovo, 50gr di burro.
Per friggere: Strutto a sufficienza

Vino consigliato
Vin santo di Vigoleno o Malvasia dolce

Fonte: PiacenzAntica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento