menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È primavera: ecco perché quest'anno arriva con un giorno d'anticipo

La convenzione fissa l'inizio di questa stagione il 21 marzo, ma nel 2020 (bisestile) l'equinozio si verifica oggi, venerdì 20 marzo

Negli Stati Uniti è già iniziata, tanto che Google l'ha salutata già il 19 marzo con uno speciale 'Doodle' (un coniglio con le orecchie al vento su una mongolfiera decorata con fiori, foglie e gocce di rugiada), mentre in Italia arriva oggi. Si tratta della Primavera, che per convenzione inizia il 21 marzo ma quest'anno (bisestile) parte con un giorno di anticipo, con l'equinozio che si verifica venerdì 20 marzo.

L'equinozio è quel momento in cui il periodo diurno (quello di esposizione alla luce del Sole e quindi di luce) e quello notturno (quello di buio) sono uguali, giungendo i raggi solari perpendicolarmente all'asse di rotazione della Terra. Gli equinozi si verificano a marzo e a settembre (primavera e autunno) del calendario civile e insieme ai solstizi (giugno e dicembre con estate e inverno), marcano il momento di avvicendamento delle stagioni astronomiche sulla Terra. L’equinozio di primavera darà il cambio al solstizio d’estate il 20 giugno (quest'anno alle 21.44) mentre per l’equinozio d’autunno si dovrà invece aspettare il 22 settembre (alle 13.30).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento