rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
social

Hai un vecchio gettone telefonico? Occhio, potresti essere ricco

Chiunque avesse tra le mani un vecchio gettone telefonico, ereditato da nonni o genitori, aspetti un attimo a buttarlo via: alcuni valgono tantissimo

Quando la tecnologia era ancora acerba e non esistevano gli smartphone, un tempo si utilizzavano i telefoni pubblici a gettoni. Ormai fuori produzione e introvabili, come per tutte le cose, esistono i collezionisti e gli appassionati. 

Nonostante il poco valore, anche all'epoca, alcuni di questi risultano oggi molto rari, per diversi motivi, e possono raggiungere cifre impensabili. Coniati per la prima volta a Milano nel 1927, i gettoni telefonici hanno mantenuto la loro funzione per circa 80 anni della storia italiana. Come tutte le cose, anche loro nel tempo hanno subito modifiche: infatti, dai primi del 1927 ai più recenti all’inizio del 2000 ci sono stati vari cambiamenti. 

Da questi piccoli dettagli si può riconoscere di che tipo di gettone siamo in possesso, e capire quanto potrebbe essere ricercato dai collezionisti. Più un gettone è raro, magari di un’annata o una partita per cui sono stati realizzati pochi pezzi, più oggi ha valore. Alcuni codici di conio, ad esempio 6504, 7412, 7304, 7704 e 7110 possono valere tra 50 e 90 euro al pezzo.

Oltre all’anno di produzione, a definirne il valore è anche lo stato di conservazione del pezzo stesso. Infatti, un gettone conservato in maniera impeccabile avrà più valore rispetto che uno utilizzato migliaia di volte e quindi consumato.

Un'altra partcolarità da considerare da considerare sono i gettoni con errori di conio. Così come accade con le monete, anche con i gettoni telefonici ci possono essere pezzi che sono sfuggiti ai controlli dell’azienda e possono aver mantenuto degli errori che li rende unici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hai un vecchio gettone telefonico? Occhio, potresti essere ricco

IlPiacenza è in caricamento