social

Monopattini elettrici: seguire la moda con attenzione e buon senso

Da giugno è stata regolamentata questa nuova tipologia di mobilità elettrica: i comuni sono chiamati ad installare un’apposita segnaletica e trovare aree per la sosta. Novità anche per i veicoli

Da tempo hanno invaso le città di tutto il mondo e, ovviamente, sono comparsi anche in Italia. Stiamo parlando dei monopattini elettrici, mezzi di trasporto ecosostenibili ideali per le brevi e medie distanze. Visto il prolificare di questi mezzi, soprattutto nelle grandi città italiane - e dopo numerosi incidenti - a giugno è finalmente arrivato il decreto ministeriale che avvia e regolamenta la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica.

I comuni che aderiranno al progetto dovranno installare un’apposita segnaletica e, nel caso in cui prevedano servizi di sharing, definire le aree di sosta per i dispositivi. I veicoli potranno circolare entro i 6 km/h nelle aree pedonali ed entro i 20 km/h nelle piste ciclabili e nelle zone con limite di velocità di 30 km/h (dove tra il tramonto e l’alba sarà obbligatorio indossare un giubbotto o delle bretelle retroriflettenti). I mezzi dovranno essere dotati di regolatore di velocità, segnalatore acustico e luce frontale fissa e potranno avere una potenza massima di 500 W; sarà consentito utilizzarli anche ai minori in possesso della patente per il motorino.

Sebbene guidarli sia abbastanza semplice, è comunque importante fare attenzione e rispettare alcune regole di buon senso, come mantenere in efficienza il veicolo, mettere il casco, indossare scarpe adeguate, scendere dal monopattino in caso di pioggia e per attraversare la strada, usare la luce quando fa buio, ma soprattutto prestare molta attenzione a pedoni, a binari e alle uscite dai passi carrai e dai portoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopattini elettrici: seguire la moda con attenzione e buon senso

IlPiacenza è in caricamento