← Tutte le segnalazioni

Altro

«Cordolo e biciclette colpevoli di tutto? non diciamo fesserie»

Corso Vittorio Emanuele II · Corso

Mi trovo "obbligato" a scrivere questa segnalazione dopo che ho trovato la mia home del profilo facebook ultimamente riempita di articoli riguardanti il nuovo cordolo sullo Stradone Farnese e altri riguardanti i ciclisti (naturalmente articoli a loro avversi). Partendo con il presupposto che, a differenza di quello che ho letto, il nuovo cordolo non è un killer, ma per favore; ci sono incidenti contro il cordolo? Si, ma di chi sarà mai la colpa di Renzieie o della negligenza delle persone che ci vanno contro? Se un motociclista lo urta la colpa è tutta sua perché avrà cercato di effettuare una manovra sbagliata magari cercando di scavalcarlo con la moto, e tanto vale per le bici, quindi escludiamo da qualsiasi accusa il cordolo che anzi, fa solo il suo dovere anche in modo impeccabile perché impedisce alle macchine di raggiungere le biciclette che ora possono viaggiare più sicure.

Ora, cambiando argomento ma non di troppo, parliamo un po dei ciclisti. Si perché secondo il piacentino medio è sempre colpa dei ciclisti: una macchina investe un ciclista? eh ma lui doveva guardare ecc... Su alcuni punti hanno anche ragione gli automobilisti quando dicono che a volte i ciclisti non utilizzano le piste ciclabili seppure siano state fatte apposta, ma per il resto no. Perché dovete sapere che non è sempre colpa del ciclista per ogni cosa, anzi, spesso sono le automobili/pedoni il vero pericolo perché loro pensano: "eh ma...io ho la macchina grossa faccio quello che voglio" ma non è così. Io uso quasi sempre la bici per girare in città ma sapete quante volte ho rischiato di essere investito perché ci sono le persone in macchina che non guardano, che non si fermano sulle strisce, che vanno dove non potrebbero e molti altri casi del genere? Troppe. ma per fortuna alcune menti sopraffine che usano il numero 1 al posto dei punti escalamativi e che dimenticano le h quando scrivono le frasi hanno trovato la soluzione: Istituire una patente per biciclette. Ah che genialata! Io all'inizio pensavo scherzassero solo dopo ho capito che erano serie e allora mi sono un po' preoccupato. Solo l'idea in se fa capire il genere di persone che avrebbero potuto proporre una cosa del genere: un automobilista che guida MALE, si perché questa idea ha alla base il principio che la colpa di ogni incidente/problema avvenga a causa dei ciclisti e in questo modo si può togliere alcune colpe. Questa patente darebbe il permesso ai ciclisti di pedalare, riducendo il numero di ciclisti (idea molto ecologica soprattutto), si perché chi è che ha voglia di prendere una patente per andare in bici?

Alcuni ciclisti vanno dove non dovrebbero, o attraversano le strisce senza scendere dalla bici è vero, ma è un fatto così grave? io non riesco capire tutto questo accanimento... se voi non sapete guidare, se rischiate ogni 3x2 di fare un incidente non date la colpa al ciclista o al pedone, prendete la vostra patente, buttatela nel gabinetto e tirate l'acqua, e se tutti coloro che non sanno guidare facessero così, Piacenza sarebbe una città più bella con meno macchine in giro, più pulita e con un minor rischio di incidenti.

Se sei arrivato a leggere fin qui... beh complimenti ma ti prego di evitare di commentare a meno che tu non sappia scrivere in italiano, ovvero attraverso l'uso delle h dove servono e senza fare un uso eccessivo di virgole.

Grazie

P.s.

  1. Guidare con il cellulare è vietato dalla legge (molti se lo sono dimenticati)
  2. nel tratto dello stradone dopo la pizzeria mare chiaro davanti al dolmen è vietato andare per girare a sinistra... c'è anche un cartello e se poi lì investite un ciclista, non è colpa sua

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Il problema sta nel fatto che non esiste più l'educazione, non parlo di quella stradale. Ognuno si sente dio in terra, sia a piedi, che in bicicletta, che in auto. Se arrivi ad una rotonda, ti fermi per dare la precedenza, vedi delle accelerate per passare prima che non fanno neanche in un Gran Premio di Formula 1 . Suoni leggermente il clacson per segnalare al ciclista/pedone che sta sopraggiungendo, ti mandano a quel paese. Ci sarebbero molti altri esempi. Dobbiamo imparare l'educazione in generale, avere rispetto delle persone, ci vuole poco, ci sarebbero molti meno incidenti!!

  • Molto bene. Tuttavia, per uno come te così preciso e puntiglioso in fatto di ortografia, quel po senza apostrofo alla tredicesima riga grida vendetta. E forse anche quel "Si" alla sesta voleva l'accento. Ma sicuramente saranno state sviste. Bravo invece per gli accenti corretti di è e perché.

  • ben detto, io sono ciclista e automobilista quindi non mi schiero ne da una parte ne dall'altra, dico solo che la mancanza di rispetto delle regole di entrambe le parti é la vera causa di incidenti, mi preme solo far presente però che l'uso del cellulare in bici è sanzionabile ed anche il non percorrere la pista ciclabile ove presente!!!

  • L'uso corretto della punteggiatura o dell'uso delle h in modo corretto non ti fa oracolo di verità.trovo un po' presuntuoso il modo in cui presenti gli automobilisti,categoria alla quale appartieni sicuramente in modo marginale.facendo per lavoro 60000 km all'anno per lo più itilizzan statali e girando nei centri cittadini ti posso assicurare che la distrazione fa parte dell'essere umano ma nei ciclisti si mescola con la sensazione di avere comunque la ragione dalla loro,per cui vedi gente che solo mettendo il braccio a destra o a sinistra partono in manovre senza neppure guardarsi alle spalle,oppure che girano sulla strada lasciando libera la ciclabile.per cui non colpevolizziamo gli uni o gli altri in modo particolare,cerchiamo solo di fare rispettare le regole

    • Io vado in auto, a piedi e soprattutto in bicicletta rispettando sempre il codice della strada. Devo dire che molte persone quando girano fuori casa pensano di essere i padroni del mondo e si comportano come se fossero soli sulla terra. comunque a molti ciclisti non non farebbe male conoscere il codice della strada.

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento