← Tutte le segnalazioni

Altro

«Deserta la nuova piazza di Rivergaro. Come distruggere un paese»

Redazione

Piazza Paolo · Rivergaro

Riceviamo e puibblichiamo la segnalazione e le foto invaite dal nostro lettore Gabriele Scevi riguardo la nuova piazza di Rivergaro

Come distruggere un paese. La nuova piazza e la viabilità hanno fatto deviare tutti i flussi commerciali. Oggi 27 luglio 2016 ore 11.45 Piazza Rivergaro, non le 4 del mattino. (Foto Badagnani)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Cara redazione. Se volete mangiare una buona focaccia e intanto sincerarvi che il vuoto regna in piazza ( le inaugurazioni richiamano sempre quando si mangia a sbafo) andateci in qualsiasi ora del giorno. Almeno gli giunge ai progettisti e a chi ha deciso di chiudere , una voce indipendente e esaustiva.

  • Abbiamo scoperto da dove hanno copiato : Korea del nord

  • Dimenticavo. Ma chi si siederà sulla panchina alle terga di Paolo, ora pitturato al minio, per vedere le natiche dello stesso???

  • Egregio signore una volta le ferie le venivano passare a Rivergaro. Vedesi le magioni sulle colline attorno: ora senza manutenzione e in vendita massiva .

  • quando si va in località di villeggiatura si fanno chilometri a piedi senza tante storie. A Rivergaro basterebbero alcune decine di metri per raggiungere la piazza e magari, con questa sgambatina fare un po' di salutare movimento.

  • forse a quell'ora il sole batteva un pochino e magari qualcuno, a fine luglio, sarà anche in ferie no?

  • Gli investimenti devono essere fatti per portare ricchezza e non per far passeggiare avanti e indietro con la bottiglietta d'acqua presa al Ld. La piazza rendeva e di conseguenza il comune incassava e in piazza c'erano non banche ma esercenti soddisfatti. Adesso bar vuoti . Vediamo quanti cambi di gestione o chiusure da qui a ottobre.

  • Come gli altri possessori di seconde case che scendono , passano e si fermano a Quarto per fare colazione. Chiedere alla Graziella se è soddisfatta o al panettiere in piazza se è contento. Non dite che non ci sono soldi visto che il lungo trebbia ogni manifestazione della compagine alternativa fa il pieno assoluto. In poche parole hanno fatto la piazza per i bar, ma la gente .....che si fa le canne con la macchina....se non può farsi vedere e spargere un poco va da un altra parte. Giusto il commento alla signora Giovanna quando dice che dal Comune non esce nessuna iniziativa. Compresa la soppressione di una ricorrenza centenaria. La @#?*%$a del Castello.

  • Mi scusi signora Giovanna se mi permetto ma al bar e dal panettiere ci entrava con l'auto? Immagino avrà dovuto parcheggiarla da qualche parte, ha trovato sempre posto in Piazza Paolo? Allora forse non era sempre così piena di avventori come si crede visto che di parcheggi forse ce n'erano in tutto una trentina. Guardi la soluzione a mio avviso è molto semplice: esca di casa 5 minuti prima, parcheggi nella zona preposta (il parcheggio e non la piazza) tra Piazza Paolo e la statale 45 e vedrà che potrà proseguire tranquillamente con le sue abitudini. 5/10 minuti di passi a piedi (la distanza tra parcheggio e Piazza Paolo è di poco più di 100 m.) non hanno mai ammazzato nessuno, anzi può solo giovare al fisico. Vedrà che arriverà' al bar con più appetito e il barista ne gioverà. Non credo 5 minuti in più o in meno le possano scombussolare i piani della giornata. E' solo questione di organizzazione. Il commento sul prezzo degli immobili lo trovo fuori luogo: la Piazza è stata rinnovata da una settimana e gli immobili hanno immediatamente perso valore? Una piazza chiusa può far solo aumentare il valore degli immobili siti nella piazza stessa. Hanno perso valore negli anni a causa di una gestione comunale poco attenta alla vita del paese, o forse più attenta a chi preferiva un pase assopito, le poche manifestazioni di questi ultimi anni sono organizzate da associazioni e raramente dal comune, stessa situazione di Piacenza: non bastano 5/6 venerdì piacentini, ci vuole una politica di marketing comunale e provinciale strutturata e pianificata negli anni che attiri eventi e visitatori. Speriamo nella nuova amministrazione rivergarese, piacentina e in generale provinciale, ma purtroppo nella provincia di Piacenza ormai da anni non si sono dimostrati capaci.

  • Sono cinquant'anni che passo le mie estati a Rivergaro e mai sono stata così triste. La mattina scendo a Piacenza per andare a lavorare ed era mia abitudine fermarmi in piazza a Rivergaro per fare colazione al bar, leggere il giornale e scambiare quattro chiacchiere. Poi mi recavo dal panettiere a comprare il pane. Ora ciò NON è più possibile. Infatti, oltre a dover parcheggiare la macchina, arrivare al bar con notevole perdita di tempo, trovo la piazza vuota e il locale quasi deserto. Pertanto non attraverso neppure più la piazza e mi fermo a fare colazione a Piacenza. Come me tante altre persone. Per non parlare della domenica mattina, quando andare a bere il caffè in piazza era sinonimo di vacanza e di rilassatezza. L'altro giorno il gestore del caffè mi faceva presente che nessun motociclista si è più fermato presso il suo locale. Non voglio entrare nel merito della scelta architettonica ed estetica della nuova piazza. Non mi importa se sia bella o brutta, perché tanto è destinata a rimanere vuota. Le attività commerciali pian piano chiuderanno e la gente come me non troverà più motivo di tenere una seconda casa in un luogo destinato a morire. I prezzi degli immobili infatti sono calati a dismisura. Non mi capacito di come tanta gente su facebook, probabilmente non vivendo neanche a Rivergaro, possa, sulla base di preconcetti ideologici (della serie, citando testualmente "l'automobile ormai è paragonabile alla striscia di cocaina per il cocainomane", oppure "il problema è la pigrizia"), affermare che vi sia stato un miglioramento. Partendo dal presupposto che la piazza poteva essere comunque chiusa momentaneamente, così come è avvenuto per anni nelle serate estive o per determinati eventi, il volerla rendere permanentemente inaccessibile alle auto mi sembra una follia. Inoltre, anche il mercato del venerdì è stato gravemente penalizzato dato che viene fatto in piazza Nuova e occupandola impedisce ogni possibilità di parcheggio.

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento