Utilizzo notturno dello smartphone, le conseguenze negative per la mente e il corpo

Usare lo smartphone fino a tarda notte fa male alla salute e alla psiche: a spiegarlo è una ricerca scientifica

Quanti di noi utilizzano lo smartphone prima di andare a dormire, magari finendo per addormentarsi con il telefono in mano? Ebbene, è meglio correre ai ripari prima che sia troppo tardi, perché usare lo smartphone fino a tarda notte fa male alla salute e alla psiche: a spiegarlo è una ricerca scientifica.

La ricerca sull’utilizzo notturno dello smartphone

Secondo una ricerca condotta dal Brigham and Women Hospital di Boston, Massachusetts, l’utilizzo notturno del cellulare, oltre ad aumentare le probabilità di soffrire di disturbi del sonno, aumenta il rischio di obesità, diabete e malattie cardiovascolari, associate alla diminuzione di melatonina.

Meccanismi neurofisiologici in confusione

L’utilizzo notturno del cellulare confonde i nostri meccanismi neurofisiologici, in quanto noi uomini siamo abituati ad agire in base alla luce del sole percependola come stimolo, a differenza del buio, che viene percepito come uno stop.

La luce, stimolo per rimanere svegli

La luce rappresenta uno stimolo a rimanere svegli, anche se si tratta di luce artificiale, e rimanere esposti ad essa troppo a lungo nelle ore notturne destabilizza l’organismo. Motivo per cui subentrano poi problemi di insonnia e nei casi più gravi, a causa della privazione di sonno, anche disturbi psichiatrici soprattutto negli adolescenti.

La stanchezza influenza l’umore

La stanchezza dovuta alla cattiva qualità del sonno e alla presenza della luce di notte influenza l’umore rendendolo altalenante e aumentando il nervosismo, l’ansia e la depressione, come sottolinea un articolo pubblicato dal Northwestern Medicine. Inoltre, possono nascere delle conseguenze negative sulla memoria e sulla capacità di apprendimento.

Consigli 

Prima di coricarsi, si consiglia di preferire allo schermo del telefono un buon libro, da leggere e gustare sotto le calde coperte, per una rigenerazione fisica e mentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Covid-19, Piacenza piange altre 26 vittime, il totale sale a 495

Torna su
IlPiacenza è in caricamento