rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
social

WhatsApp: ecco le 3 novità

Migrazione dagli Android a Apple, nuovi sfondi e la verifica in due passaggi anche nella versione web: ecco le ultime novità dell’app di messaggistica di Meta

Aria di novità per WhatsApp e i suoi utenti. Con i prossimi aggiornamenti sarà infatti più semplice usare l’app quando si passa da uno smartphone con sistema Android ad un iPhone. Maggiore sicurezza anche per la versione web e sono in arrivo anche nuovi sfondi per le chiamate vocali. 

Nell’ultima versione beta di WhatsApp pare sia presente una nuova funzione molto richiesta da chi utilizza l’app e cambia smartphone, ovvero passare da un device Android a uno Apple. Con il prossimo aggiornamento, sarà molto più semplice. Grazie alla nuova feature, infatti, la migrazione tra i due sistemi operativi mobile di tutte le chat di WhatsApp sarà effettuata in maniera automatica con Move to iOS, una nuova app sviluppata ad hoc.
Dopo averla installata basterà tenere entrambi i telefoni sbloccati e seguire la procedura riportata sullo schermo passo dopo passo. Al momento il processo è attivabile soltanto quando si entra per la prima volta su WhatsApp dal nuovo device, ma questa restrizione potrebbe essere eliminata con uno dei prossimi aggiornamenti. 

Un’ulteriore novità riguarda anche gli sfondi delle chiamate vocali. L’interfaccia di questa funzione dovrebbe consentire agli utenti di inserire dei wallpaper personalizzati mentre si effettua una telefonata a un determinato contatto tramite l’app. Al momento, lo ricordiamo, è possibile cambiare sfondo esclusivamente per le conversazioni via chat. 

Aggiornamenti anche per quanto riguarda la sicurezza. Sarà infatti possibile effettuare la verifica in due passaggi anche se si utilizza WhatsApp da desktop. Anche dal pc si potrà, quindi, attivare e disattivare la verifica, modificare il proprio pin e la propria mail associata alla piattaforma di messaggistica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

WhatsApp: ecco le 3 novità

IlPiacenza è in caricamento