Basket: Assigeco Piacenza, debutto da brividi contro la Virtus Bologna

Debutto a “Basket City” per la nuova Assigeco Piacenza

Debutto a “Basket City” per la nuova Assigeco Piacenza. Sarà l’ Unipol Arena a tenere a battesimo il nuovo sodalizio piacentino-lodigiano; la compagine rossoblù esordirà in A2 il 2 ottobre alle 18.00 contro una delle formazioni più accreditate per la salita nella massima serie allenata da Alessandro Ramagli (ex Siena, Treviso, Livorno, Teramo e Reggio Emilia) e con un roster in via di definizione ma che annovera già giocatori importanti come Vitali, Michelori e Ndoja. Successivamente il debutto al Palabanca contro un’altra nobile decaduta come Udine (impegno sulla carta più abbordabile) e l’impegnativa trasferta al Pala Olimpia contro la Scaligera Verona di Fabrizio Frates; poi, alternativamente tra trasferta e casa Racanati, Jesi, Ravenna, Trieste, Mantova, Ferrara e l’appuntamento di gala dell’11 dicembre contro la Fortitudo Bologna di Mancinelli e degli americani Knox e Roberts. Chiusura d’anno e di andata con i viaggi a Imola, l’impegno pre-natalizio con Roseto e l’ultimaintrigante trasferta la Palaverde Treviso contro l’Universo Basket che ha raccolto l’eredità della gloriosa Benetton. Nel ritorno le data cruciali sono rappresentate dal 6 gennaio (impegno casalingo con la Virtus), 22 gennaio (Verona), 2 aprile (trasferta al PalaDozza) e 22 aprile (Treviso al Palabanca). La formula prevede che le prime 8 classificate accedano al tabellone del play-off  a 16 per l’unica promozione in serie A (ad incrocio con le prime 8 del girone ovest), l’ultima retrocede direttamente in B, mentre la seconda retrocessa uscirà da un play tra le quattordicesime e quindicesime classificate dei due raggruppamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento