rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Basket

L'Assigeco ingaggia Lorenzo Varaschin, vecchia conoscenza di coach Salieri

Ala grande di 24 anni, è cresciuto nel vivaio della Benetton Treviso ed ha esperienze senior a San Vendemiano, Orzinuovi, JuVi Cremona e, la passata stagione, Senigallia

L'Assigeco sistema una nuova tessera nel mosaico del roster della prossima avventura in A2 portando al Campus Lorenzo Varaschin, ala grande nato a Vittorio Veneto: 24 anni festeggiati l’8 giugno, 1.98 di altezza. La firma del giovane giocatore veneto, cresciuto cestisticamente nel vivaio della Benetton Treviso e con esperienze senior a San Vendemiano, Orzinuovi (due stagioni sotto la guida di Stefano Salieri), JuVi Cremona e, la passata stagione, Senigallia, conta parecchio nell’ottica del completamento del gruppo dei lunghi della squadra rossoblu. Stefano Salieri ha caldeggiato parecchio questa presa. «Conosco molto bene Lollo avendo vissuto con lui la promozione dalla serie B in A2 a Orzinuovi. Varaschin è stato uno dei protagonisti della grande annata, con Lorenzo Galmarini. E’ un giocatore che apprezzo molto sia dal punto di vista umano che tecnico. Nello spogliatoio è perfetto, ha voglia di allenarsi e di lavorare, tanta determinazione condita da poche parole e molta applicazione. Poi ci sono le qualità tecniche, un altro fattore decisivo per la sua firma in Assigeco. Nell’ottima annata di Senigallia è stato utilizzato più vicino a canestro, ma ha una doppia dimensione e può aprire molto bene il campo, come faceva a Orzinuovi. Potrà essere molto utile in Assigeco per allungare le rotazioni aiutando anche a tenere alta l’intensità con la funzione di collante ideale nel reparto lunghi. Può quindi dare molto sia sotto il profilo di coesione di squadra, ambiente, spogliatoio che di rendimento sul parquet. Completa bene la panchina avendo a portata di mano l’opportunità di cogliere l’occasione per fare in A2 quel salto di qualità che lo ha già portato a dimostrare in serie B di essere un giocatore di primo livello».

Lorenzo Varaschin è molto soddisfatto. «Sono molto contento dell’offerta che è arrivata dall’Assigeco, dove ritrovo con piacere Stefano Salieri, con il quale ho vinto un campionato di serie B, che ha insistito molto per farmi accettare ed è stato fondamentale nel farmi decidere. In realtà, è stato tutto veloce e facile: oltre all’importanza di coach Salieri torno compagno di squadra di Lorenzo Galmarini. Questa opportunità mi permette di puntare a fare quel salto di categoria già assaggiato a Orzinuovi ma bloccato dal covid e dall’infortunio». La passata stagione a Senigallia, Lorenzo Varaschin è stato protagonista di una stagione da urlo: 12.7 punti, 8.7 rimbalzi in 31.7 minuti di media in regular season che nei playoff sono diventati 10.3 punti, 8.5 rimbalzi in 31 minuti a gara. «Un’annata pazzesca e storica per la società: siamo arrivati a gara5 di semifinale. Magia e unità di gruppo sono stati gli aspetti fondamentali per arrivare a spingere il sogno fino al limite. In Assigeco mi auguro di inserirmi bene e velocemente nel gruppo instaurando un buon rapporto con tutti i compagni. Il coach lo conosco bene e so come lavora. Desidero dare una mano alla squadra per raggiungere gli obiettivi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Assigeco ingaggia Lorenzo Varaschin, vecchia conoscenza di coach Salieri

IlPiacenza è in caricamento