rotate-mobile
Basket

Assigeco, è Michele Serpilli il dopo Dada Pascolo

L'ala classe '99 ha un ottimo tiro per aprire il campo, sa ricoprire più ruoli e all’occorrenza giocare da '5'

Arriva il terzo colpo di mercato nell’arco di sette giorni per l’Assigeco Piacenza, che h annunciato l’accordo su base annuale con opzione per la stagione 2024/25 con l’ala Michele Serpilli, l’anno scorso a Chieti. Classe 1999 e nativo di Ancona, Michele muove i primi passi nel settore giovanile della sua città prima di spostarsi a Pesaro, dove ha l’occasione di esordire in serie A. Nel 2018/19 la prima esperienza in A2 a Legnano, alle quali seguono quelle di Montegranaro e San Severo, intervallate da una stagione in massima categoria a Pesaro. L’ultima stagione a Chieti l’ha visto crescere tantissimo con 10.1 punti di media in regular season saliti a 14 nella serie playout contro Casale Monferrato, tuttavia non sufficienti per la salvezza della formazione abruzzese. Adesso l’occasione per un ulteriore step di crescita con l’Assigeco, e il giocatore marchigiano è stato subito colpito dalla proposta rossoblù.

“Quando mi è arrivata la chiamata dell’Assigeco non ho esitato. È una squadra in grande crescita che conosco bene e che ho sempre seguito, perciò è un motivo d’orgoglio salire di livello dopo l’annata turbolenta a Chieti. Il fatto di aver firmato un contratto 1+1 è per un ragazzo non giovanissimo ma comunque giovane come me un qualcosa di veramente importante, segnale di voler dare continuità al progetto. Parlando con coach Salieri mi è stata subito trasmessa tanta fiducia. Sono pronto a fare tutto ciò che serve per aiutare la squadra e non vedo l’ora di iniziare”. Grazie alle sue qualità dentro e fuori dal pitturato coach Stefano Salieri è entusiasta di aggiungere al roster della prossima stagione un giocatore estremamente versatile: “Michele è un giocatore perfetto per il mio modo di giocare: è dotato di un ottimo tiro in grado di aprire il campo ed è un giocatore intelligente che sa ricoprire più ruoli e all’occorrenza giocare da cinque. Fin da subito l’ho trovato molto motivato e volenteroso di venire in una società ben organizzata come l’Assigeco”.

Dopo la firma di Veronesi e Filoni, oltre alle conferme di Sabatini e Querci, inizia quindi a prendere forma anche il settore lunghi piacentino, finora popolato dal solo Skeens, con il direttore sportivo Alessandro Pagani compiaciuto nel portare in Assigeco un profilo seguito da tempo per dare inizio a un nuovo ciclo: “Michele è il nostro terzo nuovo volto per la prossima stagione. Come nel caso di Filoni abbiamo voluto firmarlo con un contratto annuale con opzione per il 2024/25, sintomo di voler costruire un progetto sul ragazzo e aprire un nuovo ciclo. È un giocatore con delle caratteristiche molto intriganti e interessanti, capace di aprire il campo e con buona mano da oltre l’arco, che a Chieti l’anno scorso ha prodotto ottime cifre. Rispecchia perfettamente quello che cercavamo nel suo ruolo - confida il ds rossoblù -. Anche se sia a Chieti che nella sua precedente esperienza a San Severo ha militato nel girone Rosso, è un profilo che personalmente ho seguito in diverse occasioni, in particolar modo nella serie playout contro Casale Monferrato, dove mi ha impressionato e ha giocato tanti minuti. Gli faccio un grande in bocca al lupo con l’auspicio di creare insieme qualcosa di importante”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assigeco, è Michele Serpilli il dopo Dada Pascolo

IlPiacenza è in caricamento